Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1082
VITTORIA - 17/02/2012
Sport - Calcio: strano episodio delinquenziale allo stadio alla vigilia della gara di Taormina

Vittoria calcio, mancavano i ladri allo stadio: furto e danni per 10mila euro

Una stagione da dimenticare. Ignoti scassinano porte e spogliatoi per razziare tutto quello che trovano. Frasi ingiuriose nei confronti di qualche giocatore
Foto CorrierediRagusa.it

Nel Vittoria calcio mancava solo un episodio da cronaca nera. La notte scorsa ignoti si sono introdotti all’interno dello stadio comunale e hanno rubato vari oggetti sporti causando anche ingenti danni ai magazzini e agli spogliatoi (foto).

E’ stato il magazziniere ad accorgersi del furto, che è stato subito denunciato alla Polizia. I ladri hanno divelto le porte dei magazzini e di tutti gli spogliatoi portandosi via quasi tutti i borsoni dei calciatori, le scarpette da calcio e da ginnastica, indumenti personali, tute, guanti da portiere, giubbotti, borse mediche, macchina da caffè, macchina del ghiaccio e completini da gara. I danni del furto e dello scasso ammontano a circa 10mila euro. Dentro gli spogliatoi sono stati trovati dei fogli di carta con scritte ingiuriose nei confronti di qualche giocatore del Vittoria. Rammaricati per l’accaduto Salvatore Barravecchia e il segretario Cammalleri. Barravecchia: «Non ci fermeremo nemmeno dopo questo episodio».

E ora il calcio giocato in vista dlela prossima partita di Taormina. Il Vittoria pensa di chiudere il più presto possibile il conto con la salvezza per archiviare una delle stagioni più brutte della sua storia.
Dopo i 3 punti conquistati in casa ai danni del povero Enna - con sette reti nel primo tempo e pura noia nella seconda frazione di gioco - ed il ritorno in rosa di giocatori importanti (su tutti quello dell’attaccante Montalto, del difensore Santonocito e del centrocampista Chiaramonte) l’obiettivo del Vittoria si fa sempre più vicino.

Probabilmente ci troviamo di fronte a un’annata da dimenticare al più presto per quanto accaduto al di fuori del rettangolo di gioco e per certe decisioni - basti pensare alla revoca dei contributi comunali da parte del sindaco Giuseppe Nicosia - che mai prima d’ora si erano verificate all’interno dell’ambiente biancorosso. E come se non bastasse, oltre ai quattro-cinque cambi presidenziali, persino la roulette degli allenatori, con 3 ribaltoni tecnici in una sola stagione. Chissà cosa staranno pensando adesso Gaetano Lucenti ed Ezio Raciti, in poche parole gli artefici di una salvezza già messa in tasca grazie ai risultati precedenti.