Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 964
VITTORIA - 11/02/2008
Sport - Calcio Coppa Italia

Vittoria: i biancorossi
vogliono la Coppa

La squadra farà il possibile per superare i quarti di finale Foto Corrierediragusa.it

Il Vittoria vuole superare i quarti di Coppa Italia. Vincere la coppa è prestigio e anche necessità: i contributi economici previsti per le squadre che vincono il torneo. La gara d’andata con i ciociari del Morolo è alle porte.

"Al punto in cui siamo arrivati- ammette il direttore Franco Cassarà- faremo di tutto per superare anche i quarti di finale. La partita con il Morolo, una squadra romana che non conosciamo, è per noi l’inizio della fase più delicata. Ci giochiamo il futuro del Vittoria e le partite che ci attendono sono terrorizzanti".

E ha ragione Cassarà, le partite in calendario fanno accapponare la pelle. Oggi contro il Morolo, domenica in casa contro l’Ippogrifo Sarno, mercoledì 20 il ritorno col Morolo, la domenica successiva a Modica, mercoledì 27 il recupero esterno contro il Gelbison Cilento, la domenica ancora fuori contro il Nocera.

Fermiamoci per non appesantire il fardello che la compagine biancorossa porta addosso. La classifica non è ottimale, perché i punti che separano dai play out sono di meno di quelli che portano ai play off. L’unico che ha brillato in questo torneo è stato Matteo Di Piazza, convocato in nazionale, protagonista al torneo di Viareggio, autore di gol e vincitore del premio «Diadora» quale migliore giovane del torneo toscano. Di Piazza andrà al Rimini in serie B con un contratto quadriennale, ma il Vittoria deve difendere con le unghie la serie D. E servono anche i gol i suoi gol.

Probabile formazione del Vittoria (3-4-3): Carroccia; Bennardo, Misiti, Conti; Carrozza, Cangiano, Romeo (Favata), Privitera; Leone, Di Piazza, Mandarano. All. Romano.