Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 703
VITTORIA - 21/12/2011
Sport - Volley: la formazione di Elio Murgana continua a macinare successi nel campionato di C1

Dietamed Vittoria col vento in poppa, è capolista solitaria

Delusione per le regole imposte dalla Federazione. Che senso ha far disputare i playoff alla prima classificata?
Foto CorrierediRagusa.it

A questo punto della stagione gli aggettivi potremmo anche sprecarli. Ma meglio essere prudenti, perché nonostante il primato solitario in classifica e l’ennesima prestazione ad alto livello, per la Dietamed Vittoria (foto) il cammino rimane lungo e insidioso. Colpa anche di una Federazione italiana pallavolo che in tema di organizzazione campionati lascia parecchio a desiderare.

Com’è possibile che in questi tornei (e siamo in C1) anche la prima classificata viene costretta a disputare i playoff ? il salto diretto di categoria dopo aver vinto un qualsiasi girone rientra nella logica dello sport e dalla competizione agonistica. Qui, invece, anche chi ha letteralmente ammazzato un campionato deve rassegnarsi alla lotteria degli spareggi. Ovviamente con i dovuti rischi, perché basta un infortunio, una squalifica o semplicemente una giornata storta e tutto può andare in fumo. Confrontare una stagione intera con una gara soltanto (playoff) sembra davvero eccessivo e spropositato.

Ecco perché anche uno strabiliante successo ottenuto con la rivale più difficile della stagione (Planet Pedara) scema di entusiasmo. In ogni caso vale la pena raccontarlo ugualmente. Stavolta, a presentarsi dalle parti del Palazzetto comunale, l’altra capolista del girone, il Pedara. Come non detto. Primo set quasi imbarazzante per le avversarie, lasciate a 13 nel tabellone segnapunti. Ma la svolta giunge nel secondo set, quando con una Chiara Koritarova in evidente calo fisico, ci pensa la vittoriese Federica Lombardo a risolvere la situazione sul punteggio di 20 pari. La palleggiatrice locale (entrata al posto di Koritarova) piazza due punti velenosissimi in pochi minuti lasciando impietriti gli ospiti. Una prova super che trascina il set nelle mani delle padrone di casa (da segnalare le pesantissime schiacciate di Morgana Saracino, un’altra che in quest’organico si è integrata alla perfezione).

La terza parte della gara non ha storia. 25-11 il parziale, con l’ingresso in campo delle più giovani. Nel finale sono i punti della schiacciatrice Rosa Laguzza a chiudere definitivamente l’incontro. Prima della pausa natalizia, gara di coppa Sicilia a Modica, per un derby che non smette mai di regalare sorprese. «Entriamo – dice il presidente della società Elio Murgana – in un trittico di partite piuttosto importanti. Le due trasferte a Modica e il rientro al Palazzetto con il Comiso (Annunziata) rappresentano appuntamenti delicati. La gioia in questo momento è tanta, aver battuto una squadra esperta come il Pedara 3-0 non ci lascia indifferenti. Purtroppo, anche vincendo il campionato saremo costretti a giocare i playoff, quindi la strada è ancora lunghissima. Prepariamoci per la coppa, poi un meritatissimo riposo per le ragazze della squadra. Ci stanno regalando una grande stagione».


Risposta Redazione
06/01/2012 | 16.54.52
Redazione

Non dovrebbero esserci particolari problemi nel contattare Chiara Koritarova. Lo farò quanto prima.
Per quanto riguarda il padre Angel, ultimamente si è recato al Palazzetto Comunale dello Sport di Vittoria; in tribuna e tra i tanti sostenitori della Dietamed.
(per avere maggiori informazioni potrebbe lasciare un suo recapito mail)
Andrea La Lota


06/01/2012 | 10.42.44
Mecchia Ilario

Sono Mecchia Ilario, ho letto il vostro articolo,sono interessato, se possibile,a contattare Chiara Koritarova,perchè nel lontano 1974-75, ho avuto la fortuna di giocare con il padre a pallavolo ad Aversa (CE). Non avendo notizie del padre mi piacerebbe averne.
Il famoso Angel Koritarov era in prestito dalla Paoletti CT alla squadra di Aversa, che lottava per accedere alla serie "A", cosa che avvenne nel 1974-75, e probabilmente ho conosciuto Chiara o la sorella quando erano piccole.
Sono stato ospite di casa di Angel piu´ volte è sono interessato ad avere sue notizie. Saluti Mecchia Ilario