Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 481
VITTORIA - 25/10/2011
Sport - Calcio: al "Comunale" si gioca mercoledì alle 15.30

Per il Vittoria esame di Coppa contro l´Aquila Caltagirone

Si riparte dall’1-1 dell’andata. Biancorossi chiamati alla vittoria in quanto detentori del titolo regionale scorso. Ma l’obiettivo resta sempre il campionato
Foto CorrierediRagusa.it

Continuare la striscia di risultati utili consecutivi. Il Vittoria scende in campo questo mercoledì pomeriggio per il ritorno del secondo turno di Coppa Italia Regionale. Dopo l’1-1 di due settimane fa, per gli uomini di Raciti torna a presentarsi dalla parti del Comunale l’Aquila Caltagirone di Ivan Di Dio.

I calatini si stanno rivelando senza ogni ombra di dubbio l’autentica sorpresa di questo campionato. Il Vittoria, tuttavia, arriva al delicato appuntamento infrasettimanale con il morale alto ed il favore dei pronostici. Perché si gioca in casa e con una formazione in piena salute (il solo Patti è alle prese con qualche piccolo fastidio).

In quanto società detentrice dello scorso titolo regionale, il Vittoria ha dunque l’obbligo di provare a superare il turno nel tentativo di bissare la competizione. Anche se, a quanto pare, l’obiettivo della coppa non interessi quest’anno più di tanto. Il vero scopo di questa società non è altro che quello di fare il possibile per vincere il campionato a fine stagione.

Novità potrebbero invece prospettarsi sul fronte formazione, dove Ezio Raciti, per la prima volta da quando siede sulla panchina biancorossa, non esclude possibili turnover: Queste le parole del nuovo tecnico dopo il 2-0 al Taormina. Ipotizzabile a questo punto l’utilizzo di giocatori poco considerati dall’inizio della stagione. In difesa tornerebbe al suo posto il centrale Marco Pisano, mentre in avanti Luca Strano al posto di Calabrese (dovrà pur rifiatare). Anche per il difensore Maniscalco si prospettano alcune possibilità (magari sulla fascia) qualora in porta dovesse andarci il «senior» Maltese.