Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 302
VITTORIA - 29/06/2011
Sport - Calcio: fra certezze e scetticismo nasce il nuovo Vittoria

Leone resta biancorosso, Pluchino annuncia colpi shock

Confermati Raciti, Truglio, D’Angelo e Boemia. Il diesse ammette progetti ambiziosi e annuncia trattative con Fascetto, Gualano, Gambino e il portiere Tarantino. «Chi paga? Qualcuno ci sarà»
Foto CorrierediRagusa.it

Anche Ciccio Leone (foto), l’atleta locale, vestirà il biancorosso anche nella prossima stagione. Preso perché è poliedrico. In grado di svolgere il ruolo di seconda punta; è abile sulle fasce. E perché è stato protagonista di un finale di stagione positivo. Gaetano Lucenti è un allenatore che predilige atleti duttili tecnicamente, e cioè in grado di ricoprire più ruoli; ecco spiegato il motivo della riconferma di Leone e soprattutto del ritorno alla base di Michele Boemia, un altro che in questo genere di cose s’intende a dovere.

Ma il calcio mercato del Vittoria continua a far parlare di sé anche per altri motivi. Tutti a chiedersi da dove arriveranno le risorse finanziare per costruire una squadra così importante, dato che Luigi Ferro (designato presidente) dovrebbe ricoprire quella carica a tempo determinato e in stile prettamente burocratico. E nel tram-tram di questo prolungato parlare e sparlare, abbiamo chiesto al diretto interessato, il diesse Franco Pluchino, alcune delucidazioni.

Direttore, qualcuno si chiede ironicamente: chi paga?

«Questo è il classico periodo delle chiacchiere, dove tutti parlano senza conoscere la vera realtà. Magari per invidia. Ma secondo voi – rimarca Pluchino – gente come Raciti, Truglio, Leone, D’Angelo e Boemia accetta proposte poco serie o senza alcuna garanzia alle spalle? Qui parliamo di calciatori protagonisti nel panorama calcistico siciliano, e che per rimanere a Vittoria hanno dato la propria parola. La nostra società ha una base economica importante e all’altezza di un campionato di vertice. Cosa dobbiamo dire di più? Anzi, il direttore generale Barravecchia, insieme agli altri collaboratori, lavora ogni giorno per ampliare la base della dirigenza con innesti di valore e che permetteranno al Vittoria di compiere quel salto di qualità finora mancante. Stiamo trattando giocatori di livello, come il difensore Fascetto (Acirele) il centrocampista Antonio Gualano (Turris) e l’attaccante Andrea Gambino, che lo scorso anno ha realizzato 14 gol a Giarre. E pensate ancora che non ci siano le giuste risorse economiche?»

Oltre a questi nomi citati, ci sono in trattativa altri colpi di prima fascia?

«Stiamo trattando con ottimi risvolti due centrocampisti di categoria e un attaccante in grado di fare la differenza. Ma questi non posso dirli, perché la concorrenza è spietata».

Almeno il nome del portiere.

«Abbiamo contattato l’ex dell’Avola Tarantino. Sarà difficile in quanto il giocatore è uno dei più richiesti sul mercato».