Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1248
VITTORIA - 10/04/2011
Sport - Calcio Eccellenza: i biancorossi vincono e chiudono una stagione deludente

Vittoria inutile, 3 gol al Taormina non bastano per i play off

E’ sembrata una gara-allenamento. Ciscardi e Dama realizzano due bei gol, e solo nel finale Stracuzzi centra la rete della bandiera

Vittoria-Taormina 3-1

VITTORIA: Aglianò, Patti, Vinci, Raciti, Alderuccio, Maniscalco, Giliberto (15’ st Bucchieri), Ciscardi, Romeo (40’ Di Natale, Truglio, Dama (31’ st Cordaro). A disp.: Alonzo, Cafiso, Vona. All Campanella.

TAORMINA: Sanfilippo, Sturiale (42’ st Cricchio), Trovato, Dardanelli, Stracuzzi, Filistad, Catania, Mannino, Emanuele, Caruso, Clienti (23’ st Costanzo).

ARBITRO: Portella di Agrigento.

RETI: 15’ pt Ciscardi, 30’ e 36’ pt Dama, 44’ st Stracuzzi


Vittoria inutile, nel senso che i 3 gol rifilati a un Taormina sparring-partner versione allenamento infrasettimanale, non valgono a nulla. I successi di Messina e Ragusa lasciano la classifica immutata e il Vittoria resta fuori dagli spareggi finali. Quel campionato iniziato con il convincimento di vincerlo, molto più facile rispetto a quello dell’anno scorso, è stato perso come la coppa Italia nazionale prima e la speranza dei play off dopo.

Del contenuto tecnico-atletico della gara con il Taormina c’è poco da dire. Una pura formalità per Ciscardi e Dama due volte mettere al sicuro il risultato nel caso il Santa Croce avesse compiuto il miracolo a Messina.

Il Vittoria ha buttato un anno inutilmente, ha perso su tutti i fronti e adesso qualcuno pensa di presentare appello alla Caf avverso la bocciatura in prima istanza da parte della Lega per quel ricorso contro l’impiego del calciatore Chiaramonte del Ragusa (squalificato?) nella partita derby. Parole in libertà dello staff societario provocate dalla delusione per un risultato che chiude uno dei più deludenti e insignificanti tornei degli ultimi anni.

Più che parole e commenti, per descrivere la stagione 2010-2011, valgono gli slogan degli ultras che spiccano sulla rete della vuota curva «Turi Ottone»: Grazie a questo finale indegno non meritate il nostro sostegno». Gli ultras salvano solo il presidente Carmelo Vindigni, l’ultimo agnello sacrificale dei tanti che si sono immolati nella storia del calcio vittoriese: «Grazie presidente, l’unico serio e coerente».