Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 961
VITTORIA - 27/03/2011
Sport - Calcio Eccellenza: un punto in classifica per i biancorossi

Solo un pari per il Vittoria, contro il Belpasso finisce 1 - 1

L’occasione sprecata è di quelle più ghiotte
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA – BELPASSO 1 – 1

VITTORIA: Aglianò, Maniscalco, Vinci, Raciti (25’st Cordaro) Alderuccio, Nobile, Caputa, Ciscardi (6’st Patti) Dama (6’st Romeo) Truglio, Leone. All. Campanella

BELPASSO: Di Benedetto, Cannizzo, F. Indelicato, Gerbino, Leotta, Manmana, Santangelo (44’st Venuto) S.Indelicato, Mazzaglia (28’st Suriano) Palazzolo, Tutone (10’st Patanè) All. Settineri

ARBITRO: Mirrone di Barcellona Pozzo di Gotto
RETI: 27’pt Caputa, 6’st Santangelo
NOTE: espulsi Caputa e F.Indelicato


L’ennesimo pareggio stagionale del Vittoria precipita la squadra del presidente Carmelo Vindigni fuori dalla qualificazione ai playoff. Vanificati dunque tutti gli sforzi di ribalta. Contro il Belpasso è solo 1-1. Il Messina ne approfitta subito: batte in casa il Giarre e scavalca proprio i biancorossi al quinto posto in classifica. Vince anche il Ragusa in trasferta ad Enna che da più uno allunga a più due. Mutata la classifica, sarà il Vittoria costretto ora ad inseguire un posto nei playoff quando mancano ormai soltanto 2 partite alla fine del campionato.

L’occasione sprecata è di quelle più ghiotte. Contro i catanesi del Belpasso i biancorossi non hanno giocato una grande partita. Troppo nervosi e spreconi (clamorosa la palla gol fallita a porta vuota da Cordaro a 10’ dal termine) i padroni di casa che, nel finale di gara, nonostante ci provino in tutti i modi per vincere la partita, si devono arrendere di fronte alle parate del portiere ospite Di Benedetto. Ma non soltanto sfortuna. Alcune scelte tecniche, tra le quali il ritorno al 4-3-3 di Campanella e l’ingenuità di Caputa (espulso per un fallo anti-sportivo ai danni di un avversario) hanno in seguito determinato il deludente pareggio.

L’arbitraggio non è stato all’altezza di una partita d’Eccellenza. Dopo il pari ospite il direttore di gara perde il controllo del match. Più che a una partita di calcio, negli ultimi minuti, sembra di assistere ad un incontro di boxe. Tantissimi gialli e due rossi (uno per parte). A farne le spese il capitano del Belpasso costretto ad uscire fuori dal campo con il volto insanguinato per via di uno scontro sfuggito agli occhi di tutti.

Per la cronaca è Caputa a segnare il vantaggio del Vittoria al 27’ del primo tempo. Su una corta respinta del portiere è il più lesto di tutti a insaccare. Nella ripresa il pareggio del Belpasso arriva al 51’. Nella stessa azione Aglianò vola due volte, ma alla terza ribattuta non può far nulla sulla conclusione a botta sicura di Santangelo. Poi ci provano il solito Leone (ancora una volta migliore in campo) con un incrocio dei pali colpito su punizione (58’); Romeo da pochi metri (75’) e Cordaro (80’ e 87’). Per il Belpasso dell’ ex Palazzolo un punto d’oro; al Vittoria non restano che le briciole.