Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1167
VITTORIA - 13/02/2011
Sport - Calcio Eccellenza: successo dei biancorossi meritato solo nella ripresa

Super Cordaro fa la differenza in campo e tiene in gioco un Vittoria double-face

Primo tempo da dimenticare e padroni di casa sotto di un gol. Nella ripresa entra Cordaro e la squadra si trasforma battendo 2-1 gli etnei con reti del palermitano e di Dama
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA-BIANCADRANO 2-1

VITTORIA: Alonzo, Patti, Vinci, Privitera, Alderuccio, Nobile, Caputa (1’st Ardizzone), Ciscardi, Dama (43’ st Raciti), Truglio (1’ st Cordaro), Leone. A dis.: Aglianò, Nicotra, Balestrieri, Romeo. All. Campanella.


BIANCADRANO: Linguaglossa, Fichera, Bruno (38’ st Costa), Arena, Cristaldi, Scalia, Cunsolo, Orofino, Lo Coco, Saitta (25’ st Licciardello), Lasmè (14’ st Battiato). A dis.: Mancari, Santanna, Anastasi, Berbiglia, All. Strano.

ARBITRO: Varola di Olbia.

RETI: 22’ pt Lo Coco, 22’ st Cordaro, 35’ st Dama

NOTE: Ammoniti Patti, Vinci, Dama e Leone per il Vittoria; Linguaglossa e Bruno per il Biancadrano.


Vittoria double-face: nel primo tempo respira col sondino dell’ossigeno, nella ripresa si mette a correre, rimonta il risultato e vince di forza contro un gagliardo Biancadrano. Stranezze del calcio e di Cordaro, l’uomo che ha cambiato il volto alla squadra di Campanella, tenuto a riposo in panchina nel primo tempo e buttato disperatamente in campo per necessità all’inizio del secondo tempo. E Cordaro ha fatto la differenza tirando in porta per la prima volta al 5’, ripetendosi al 17’, pareggiando al 22’.

E dire che Campanella l’aveva messo a riposo forzato insieme a Raciti nel primo tempo. Un primo tempo da dimenticare, che mstra un Vittoria incapace di costruire un’azione da gol, pasticcione a centrocampo, con Patti nell’insolito ruolo di laterale difensivo, Privitera, Ciscardi e Truglio a fungere da cerniera centrale; Caputa, Dama e Leone in avanti senza rifornimenti giusti. E se Leone cerca di sfruttare la sua verve in qualsiasi zona del campo, Caputa e Dama sono piuttosto spenti. Il Vittoria non ci prova neanche una volta, attacca ma va a sbattere contro il muro eretto da Cristaldi e company al limite dell’area piccola, subisce il gol dello svantaggio ad opera dell’ex Lo Coco che, infilatosi centralmente calcia forte e centrale su un Alonzo che non trattiene. Nella ribattuta lo stesso Lo Coco è il più lesto di tutti a mettere in rete. La reazione del Vittoria non c’è. Il pubblico assiste a uno spettacolo pietoso, sembra rassegnato ad arrendersi ad un’altra sconfitta.

Le partite, però, durano 90’. Campanella getta subito nella mischia Cordaro per Truglio e Ardizzone per Caputa. Il ragazzino crea confusione nel centrocampo avversario, mentre Cordaro demolisce da solo la retroguardia etnea. E’ suo il gran tiro in diagonale al 5’ che scalda le mani a Linguaglossa; è suo il gran tiro da fuori area al 17’ che costringe a due parate miracolose il portiere anche su Dama; è sua la serpentina irresistibile al 22’ che permette al Vittoria di pareggiare. Genio e sregolatezza del Vittoria va in rete dopo avere dribblato mezza difesa. Poi si toglie la maglia e si prende l’ammonizione.

Sulle ali del pari, il Vittoria spinge ancora, mette all’angolo il Biancadrano e lo manda al tappeto al 10 minuti dal termine. Un cross di Leone trova la testa rasata di Dama che non sbaglia il colpo vincente. Dama non è inferiore a Cordaro nel festeggiare il gol, si denuda e si fa ammonire. Tre punti valgono due ammonizioni inutili? Il finale è vivace. L’Adrano va in gol su mischia a pochi minuti dal termine, ma l’arbitro fischia qualche secondo prima della rete, per cui non si può parlare di gol annullato. Succede un po’ di parapiglia sotto la porta del Vittoria, ma per fortuna tutto rimane sotto controllo.

RISULTATI 22. GIORNATA

Giarre FC Acicatena 0 - 0
Taormina Belpasso 1 - 2
Città di Vittoria Biancadrano 2 - 1
Real Avola Enna Calcio 1 - 0
Santa Croce Palazzolo ASD 0 - 2
Città di Messina Ragusa Calcio 1 - 0
Aquila Caltagirone Spadaforese 2 - 0
Paternò 2004 Trecastagni 1 - 1

CLASSIFICA

AC PALAZZOLO 47
REAL AVOLA 45
BIANCADRANO 40
CITTA´ DI VITTORIA 39
RAGUSA CALCIO 37
CITTA´ DI MESSINA 37
AQUILA CALTAGIRONE 31
GIARRE F.C. 29
ACICATENA 28
TAORMINA 25
TRECASTAGNI 23
BELPASSO 23
SANTA CROCE 22
SPADAFORESE 17
ENNA CALCIO 16
PATERNO´ 6