Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 893
VITTORIA - 04/02/2011
Sport - Tennis: il giovanissimo vittoriese ai vertici regionali

Macca, un ragazzo con il tennis nel sangue

A 10 anni ha già ottenuto prestigiosi riconoscimenti a livelli regionali e nazionali. La critica lo definisce una promessa del panorama tennistico di alto livello
Foto CorrierediRagusa.it

Quando il tennis ce l’hai nel sangue. Giovanni Macca, piccolo atleta di appena 10 anni, è già un grande campione. Papà Francesco e mamma Carmelita, lo seguono con cura sin dai primi passi con la racchetta in mano; quando ad allenarlo per la prima volta fu (e lo fa ancora oggi) Giuseppe Vespertino, maestro della Federtennis Scoglitti, un altro che senza racchetta in mano per un giorno...nemmeno a parlarne! Intense giornate ad allenarsi, ore e ore ad ascoltare le istruzioni del suo maestro.

Così, Giovanni (perché soltanto attraverso gli allenamenti si migliora) diventa oggi uno dei più bravi giovani tennisti della provincia di Ragusa e della Sicilia. Nell’ultimo torneo nazionale Osservato Macro Area Sud, il piccolo Macca è arrivato in finale, battendo agli ottavi anche il più quotato Riccardo Trione con il punteggio sorprendente di 6-2 6-4. Il cammino si è interrotto però in finale, contro il pugliese Giuseppe De Cameli. Ma per il momento va bene anche così, tant’è che Giovanni riceve un premio a Palazzo di città con un titolo di riconoscimento. Queste le parole del sindaco Giuseppe Nicosia e dell’assessore allo Sport Giuseppe Malignaggi: «Nasce una nuova promessa del tennis italiano, e siamo orgogliosi del fatto che si tratti di un vittoriese. Il merito va anche all’associazione Federtennis Scoglitti e al tecnico Giuseppe Vespertino, che opera nella frazione balneare con grande dedizione».

Non che si trattasse di una semplice passeggiata, ma in questo ultimo torneo Macro Area, erano presenti a Palermo (luogo in cui si è svolta la competizione sportiva) più di sessanta iscritti provenienti da varie regioni d’Italia. Un torneo particolarmente importante, dunque, non soltanto per il prestigio di parteciparvi, ma per l’opportunità che veniva consegnata ai primi 4 classificati: e cioè la prossima partecipazione alle qualificazioni dei tornei internazionali.

Ma scendiamo nei dettagli e vediamo il cammino che ha portato Giovanni Macca alla finale: Ai sedicesimi battuto l’avversario Pagano 6-1 6-0; agli ottavi fuori Trione per 6-2 6-3; i quarti vinti contro Giglio in 3 set (5-7 6-4 7-6); in semifinale eliminato Coppa con un secco 6-1 6-0. La finale, seppur combattutissima, è terminata a favore di De Cameli al termine di un 6-3 6-3 entusiasmante. A Palermo erano presenti anche il responsabile tecnico nazionale del Macro-Area sud Girella ed il presidente del comitato regionale Fit Sicilia Palpacelli (insieme nella foto con al centro Giovanni Macca).