Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 981
VITTORIA - 23/01/2011
Sport - Calcio Eccellenza: biancorossi sfortunati non sfondano il muro avolese

Il portiere dell’Avola Tarantino nega il successo al Vittoria

Leone e Cordaro ci provano da tutte le parti senza successo. Dama espulso quattro minuti dopo l’ingresso in campo
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA – REAL AVOLA 0 – 0

VITTORIA: Alonzo; Maniscalco (17’st Ardizzone) Truglio, Raciti (13’st Leone) Alderuccio, Nobile, Caputa, Ciscardi, Romeo (24’st Dama), Cordaro, Patti. All. Campanella.

REAL AVOLA: Tarantino, Mangiameli, Restuccia, Saraceno (13’st Montalbano) Ulma, Ricca, Teriaca (28’st Messina) Casisa, Sirugo (41’st Virgillito) Intagliata, Guastella. All. Catania.

ARBITRO: Gozzi di Siena

NOTE: Espulsi Dama del Vittoria al 25’ st e Ricca dell’Avola al 41’st.


Note: Prima del fischio d’inizio minuto di raccoglimento in memoria del militare italiano Luca Sanna morto in Afganistan. Prima della gara la coppa è stata esposta ai tifosi al centro del campo (nella foto).

Cuore e grinta leonina non bastano al Vittoria per piegare un’Avola ben disposta tatticamente ma poco incisiva in avanti, eccezion fatta per l’unica grande occasione capitata a Sirigu al 24’ del primo tempo neutralizzata da una parata miracolosa di Alonzo. Per il resto della gara è stato il Vittoria a condurre il gioco, soprattutto nella ripresa, quando con Leone in campo i padroni di casa hanno avuto una marcia in più. Vittoria tanto determinato quanto sfortunato e penalizzato da decisioni arbitrali apparse oltre che eccessive molto affrettate. Una per tutte, l’espulsione di Dama al 25’ del secondo tempo, appena 4 minuti dopo l’ingresso in campo dell’attaccante. E dire che la partita è andata avanti sempre dentro i binari della correttezza e lealtà sia in campo che sugli spalti.

Eppure, sembrerà paradossale, i biancorossi hanno avuto le migliori occasioni per passare in vantaggio quando sono rimasti in 10. Cordaro e Leone sono stati incisivi sulle fasce laterali, hanno tirato da tutte le parti ma sulla loro traiettoria c’è stato sempre un grande Tarantino, spettacolare nei minuti finali nel bloccare le folate offensive vittoriesi. Certo, con Dama al centro dell’attacco nella veste di opportunista nell’area piccola le occasioni sarebbero state migliori, ma tant’è: l’arbitro dopo un primo tempo discreto ha concluso la gara nel peggiore dei modi. Resta l’amaro in bocca per avere sprecato una grande occasione nel giorno in cui il Biancadrano ha perso e il Palazzolo ha pareggiato.

RISULTATI, CLASSIFICA, PROSSIMO TURNO

Spadaforese - Palazzolo 3-3 (sabato)
Trecastagni - Caltagirone 4-1 (sabato)
Acicatena - Belpasso 0-0
Biancadrano - Città di Messina 1-2
Vittoria - Real Avola 0-0
Enna - Giarre 0-1
Paternò - Santa Croce 1-0
Ragusa - Taormina 1-0


CLASSIFICA

Real Avola 38
Palazzolo 38
Biancadrano 37
Ragusa 34
Vittoria 32
Città di Messina 28
Caltagirone 25
Taormina 24
Acicatena 24
Giarre 24
Trecastagni 21
Santa Croce 20
Belpasso 19
Enna 16
Spadaforese 15
Paternò 5 (-2)


PROSSIMO TURNO

Caltagirone - Enna
Città di Messina - Trecastagni
Giarre - Ragusa
Palazzolo - Acicatena
Paternò - Vittoria
Real Avola - Biancadrano
Santa Croce - Belpasso
Taormina - Spadaforese