Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 928
VITTORIA - 05/01/2011
Sport - Calcio Eccellenza Coppa Italia: i biancorossi ribaltano il risultato dell’andata

Il Vittoria batte il Taormina ai rigori e accede alla finale di Coppa Italia

Dama e Cordaro ristabiliscono la parità nel tempo regolamentare, ai rigori finisce 4-3 per la squadra di Campanella
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA – TAORMINA 2-0 (4-3 dopo i rigori)

VITTORIA: Alonzo; Maniscalco, Vinci, Patti, Boemia, Nobile, Truglio (41’st Ardizzone) Ciscardi, Romeo (1’st Leone) Cordaro, Dama. All. Privitera

TAORMINA: Sanfilippo; Contiguglia (19’st Randazzo) Trovato, Dardanelli, Stracuzzi, Filistad, Emanuele, Cricchio, Russo, Caruso, Borbone. All. Giuffrida

ARBITRO: Saggio di Siracusa

Reti: 4’st Dama, 47’st Cordaro

SEQUENZA RIGORI: Dardanelli parato; Ciscardi parato; Trovato gol; Nobile alto; Emanuele gol; Dama gol; Borbone parato; Patti gol; Caruso gol; Leone gol. Ad oltranza: Russo alto, Cordaro gol
.

Alla fine a spuntarla è stato il Vittoria. Un successo meritato e che porta dritto in finale di coppa Italia i biancorossi. Non era facile ribaltare il 2-0 dell’andata subito a Taormina, ma con una prestazione caparbia e d’alto livello il Vittoria è riuscito a capovolgere le carte in tavola e riportare allo stesso tempo il massimo entusiasmo al Comunale.

Una partita di questo genere la si aspettava da tanto tempo; grinta, caparbietà e soprattutto voglia di vincere, caratteristica che spesso è mancata negli ultimi mesi. In coppa il Vittoria ha ritrovato invece un grande carattere, che lo ha portato a sbloccare l’incontro all’inizio del secondo tempo con Dama e pareggiare i conti grazie al gol di Cordaro quasi a tempo scaduto. Insomma, una musica che in campionato si è vista raramente e che in coppa è stata sempre presente. Perché, verrebbe da dire?

Ma ciò che importava era passare il turno e giocarsi la finale contro l’Alcamo. I biancorossi ci sono riusciti con grande determinazione, subendo mai un tiro in porta e schiacciando letteralmente gli avversari dall’inizio alla fine. Unico neo è quello di aver segnato soltanto 2 gol su circa 14 occasioni nitide. Le ottime prestazioni di Patti, Dama e Leone (entrato nella ripresa) potrebbero cambiare qualcosa nelle gerarchie dei titolari. Infine il solito Cordaro, che acciuffa il 2-0, porta il Vittoria ai rigori e poi segna con uno scavetto l’ultimo dei tiri decisivi.

Nella foto sopra di Vincenzo Russo, il portiere del Vittoria Alonzo para un calcio di rigore