Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1401
VITTORIA - 15/12/2010
Sport - Calcio Eccellenza: 2-0 del Taormina in Coppa Italia

Il Vittoria sconfitto in Coppa e Fichera si dimette da diesse

Momento delicato in casa biancorossa. Il diesse rassegna le dimissioni per incompatibilità con la dirigenza. Finale di Coppa compromessa dopo la sconfitta di Taormina

Massimo Fichera (foto) non è più il direttore sportivo del Vittoria. La decisione è arrivata questa mattina, quando lo stesso diesse ha reso nota la notizia rassegnando le proprie dimissioni al presidente Carmelo Vindigni.

LE DICHIARAZINI DI FICHERA

«In questi ultimi giorni è mancata la fiducia nei miei confronti e per tale motivo ho deciso di andar via senza creare ulteriori problemi alla società. Quando si confondono i ruoli all’interno della dirigenza è normale che qualcosa si possa anche rompere».

Poi aggiunge: «Il direttore sportivo fa le sue scelte in sede di mercato e se sbaglia è logico che si prenda le proprie responsabilità. Ma quando le scelte non le fa il diesse, allora non è giusto che sia Fichera a rimetterci eventualmente la faccia».

Dimissioni irrevocabili?
«Assolutamente. Non torno indietro ma ci vorrei tenere ugualmente a ringraziare il presidente Vindigni e lo stesso Salvatore Barravecchia per avermi dato l’opportunità di lavorare a Vittoria questa estate».

TAORMINA - VITTORIA (COPPA ITALIA) 2 – 0

Continua il momento negativo dei biancorossi. Dopo gli ultimi risultati negativi in campionato è arrivata un’altra sonora batosta in Coppa Italia. Il Taormina si è infatti aggiudicato il primo turno battendo il Vittoria 2-0. Partita che i biancorossi hanno contestato in seguito ad alcune decisioni arbitrali non del tutto corrette. Espulsi Alderuccio e Caputa oltre a un rigore netto non assegnato allo scadere.

Il pesante risultato compromette adesso la finale e Gianni D’Iapico, segretario della società, commenta così il periodo complicato del Vittoria: «E’ un momento difficile per tutti. I risultati non arrivano e la squadra subisce torti anche dagli arbitri. E’ normale che anche la decisione di Fichera complichi un po’ le cose dato il momento, ma la squadra deve riprendersi e concentrarsi per le prossime partite. Per il resto ci sono alcune cose che dovranno essere chiarite al più presto all’interno della dirigenza».