Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 758
VITTORIA - 23/10/2010
Sport - Calcio Eccellenza: seconda trasferta difficile ad Adrano per gli uomini di Campanella

Calcio: l´ortofrutticolo di Fanello forse sponsor del Vittoria

Il presidente Vindigni ottimista: «30 commissionari su 74 sono pronti a finanziare la squadra per il bene della città»
Foto CorrierediRagusa.it

Il mercato ortofrutticolo di contrada Fanello potrebbe essere il nuovo sponsor ufficiale del Vittoria calcio. Dopo il passaggio agli ottavi di Coppa Italia, la proposta per far sì che sia il mercato di Fanello a sponsorizzare la società biancorossa arriva direttamente dagli stessi dirigenti: «Se almeno 30– fa sapere il direttore commerciale Gianfranco Vindigni – dei 74 commissionari ortofrutticoli accetteranno la nostra idea sarà il mercato ortofrutticolo il nuovo sponsor della squadra».

Notizia importante. Se l’operazione dovesse andare a buon fine, porterebbe un notevole incremento economico nelle tasche della dirigenza. Una vera e propria boccata d’ossigeno dopo le ultime mensilità regolarmente pagate a tutti i calciatori e addetti ai lavori.

«Siamo tra le poche società in circolazione d’Eccellenza – aggiunge Gianfranco Vindigni – in regola con i pagamenti degli stipendi. Questo ci rende orgogliosi, siamo una società seria e vogliamo dimostrarlo all’intera città».

-A che punto sono i contatti con il presidente del mercato?

«Abbiamo fatto una proposta seria al presidente Filippo Giombarresi e devo dire che la vicenda è stata accolta con positività. Ci sono buoni rapporti tra il Vittoria, Giombarresi e Gino Puccia, motivo per il quale l’intesa potrebbe concludersi al più presto».

-Cosa significherebbe per il Vittoria calcio avere anche il sostegno del mercato ortofrutticolo?

«Indubbiamente un apporto fondamentale per le casse della società. Ad ogni modo parliamo di un possibile vantaggio esclusivamente a favore della squadra. La mia famiglia ha già sostenuto diversi sacrifici per il Vittoria, l’unica cosa che ci preme in particolar modo è che la città ci stia il più vicino possibile».

-Torniamo al calcio giocato. Il Vittoria perde a Enna ma continua la sua strada in coppa.

«Lo abbiamo detto sin dall’inizio, la Coppa Italia è uno degli obiettivi più importanti. Ci teniamo ad andare avanti sino alla fine».

-Però dopo il mezzo passo falso di Santa Croce ci si aspettava almeno una vittoria.

«L’allenatore ha fatto parecchio turnover, ha dato fiato alla panchina facendo riposare molti titolari. Ma il Vittoria ha giocato una buona gara, passando in vantaggio e sbagliando pure un calcio di rigore. La sconfitta in casi del genere ci può anche stare».

-L’importante adesso è non perdere ad Adrano.

«Certamente. Il Vittoria non può lasciare altri tre punti importanti per strada, perché altrimenti la classifica si allungherebbe. Conosciamo l’entità tecnica del nostro prossimo avversario e andremo ad Adrano consapevoli delle difficoltà. Ma con tutto il rispetto per loro scenderemo in campo per vincere».

Vittoria e Adrano si ritroveranno di fronte dopo due stagioni, le ultime in serie D dove gli etnei vantano due precedenti per 1-0 (stagione 2007-08) e 2-1 (2008-09). «Contro il Vittoria – dice il direttore sportivo degli adraniti Alfredo Finocchiaro – non sarà una partita semplice. Per noi è un altro banco di prova importante, ma la squadra sta bene e vuole allungare la propria striscia positiva di risultati a favore. Abbiamo rispetto del Vittoria ma nessun timore».

Nella foto in alto, l´esordio dei biancorossi in campionato