Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 736
VITTORIA - 12/12/2007
Sport - Calcio Serie D - La società biancorossa troppo attenta al portafogli

Una squadra bella ma fragile:
il Vittoria perde di vista
gli obiettivi d´inizio stagione

Errori di inesperienza che oggi la squadra sconta in classifica Foto Corrierediragusa.it

Bella ma fragile. Troppo fragile per questa serie D. Si prospettava in origine una stagione diversa, nuova. Invece, per il Vittoria e per i suoi tifosi è stata la solita, sconsolante realtà.

Pre-campionato stellare, grandi nomi di mercato, avvio di campionato fiducioso ed infine una «vittoria» c’è stata: quella dell’illusione. L’ennesimo pari sul finale, regalato stavolta al Paternò, è soltanto uno di una lunga serie. Sono decine i punti persi nei minuti di recupero.

Errori di inesperienza che oggi il Vittoria paga in classifica, a ridosso dei play-out. In molti, compreso il presidente Caruso, pensavano che la piazza di Vittoria fosse simile a quella di Comiso. Ci si è sbagliati. Romano e company si sono dimostrati non all’altezza.

Adesso, cambiati gli obiettivi della stagione, non più zone nobili della classifica, occhio al bilancio economico. L’era di Dezio e Tomasi insegna.
Prima mossa della socetà: vendere e sfoltire una rosa ormai troppo ingombrante. Alcuni nomi su tutti quelli di Puglisi e Cangiano.

D’altronde, un progetto si costruisce negli anni e con delle basi solide. Rischiare troppo all’inizio e subito potrebbe risultare controproducente. Vittoria, in passato, ha già pagato abbastanza in riguardo.
Quindi, ripartire dai giovani e con altri obiettivi.

Il campionato è ancora lungo e l’organico messo a disposizione di Romano è pieno di giovani di primissima linea. Ai vari Leone, Di Piazza, Dalì, Romeo, Fallea ed altri ancora, il compito di regalare al pubblico vittoriese tante altre emozioni.

Domenica al Comunale il Vittoria chiuderà il girone d’andata di campionato ospitando l’Acicatena di Saro Foti, un ex, che sulla panchina biancorossa non ebbe tanta fortuna.