Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1388
VITTORIA - 26/09/2010
Sport - Calcio Eccellenza: i biancorossi ingenui e nervosi cedono 3 punti al Messina

Calcio: Vittoria perde in casa primato e imbattibilità

Colpito due volte con Camarda e Pirrotta, la squadra stava reagendo bene con Implatini:il cambio di Cordaro non ha portato fortuna. I cinque ammoniti e l’espulsione del vice allenatore Privitera evidenziano troppo nervosismo nell’ambiente
Foto CorrierediRagusa.it

VITTORIA – CITTA’ DI MESSINA 1 – 2

VITTORIA: Alonzo 5; Bruno 5 (7’ st Pantè), Vinci 6, C. Privitera 5.5, Alderuccio 6, Boemia 5,5, Caputa 6 (8’ st Settecase), Ciscardi 5.5, Implatini 6, Cordaro 6 (33’ st Palazzolo), S.Privitera 5.5. All.: Campanella.

CITTA’ DI MESSINA: Paterniti 6, Cucinotta 5.5, Mondello 6, Librizzi 6, Cammarota 6, Panarello 6, Pirrotta 7, Assenzio 6.5 (30’ st Cappello), Calabrese 6, Camarda 6.5 (42’ st Bonsignore), Cannavò 6. All.: Foti

ARBITRO: Minardi di Cosenza

RETI: 39’pt Camarda, 19’st Pirrotta, 25’st Implatini

NOTE: Angoli 3-3; recuperi 2´ e 5´. Ammoniti: Cordaro, Vinci, Bruno, Settecase e Implatini per il Vittoria; Paterniti, Cannavò, Camarda e Librizzi per il Città di Messina. Espulso l’allenatore in seconda del Vittoria Privitera.


Arriva la prima sconfitta in campionato per il Vittoria. I biancorossi si sono dovuti arrendere al Città di Messina che, grazie alle reti di Camarda e Pirrotta, si portano via i tre punti ed espugnano il Comunale. Gara difficile per i padroni di casa viste le assenze di Nobile in difesa e Romeo in attacco, anche se Boemia e Implatini, schierato al centro dell’attacco, hanno cercato di dare il massimo risultando tra i più attivi in campo.

L’inesperienza del portiere Alonzo ha pesato invece sull’esito della partita, sbloccata dai messinesi su calcio piazzato al 39’ del primo tempo. Precisa l’esecuzione di Camarda dal limite d’area con il portiere biancorosso apparso leggermente in ritardo. Nella ripresa, invece, è Pirrotta a sorprendere ancora una volta Alonzo con un tiro-cross dalla destra.

Il Vittoria ha giocato ma a segnare è stato il Città di Messina. Questa la sintesi generale dei 90’ che ancora una volta, però, hanno fatto registrare l’ennesima espulsione; stavolta dell’allenatore in seconda Pino Privitera (allontanato dal direttore di gara nel primo tempo). Ben nove i cartellini gialli, 5 per il Vittoria e 4 per gli ospiti.

A poco è servita la rete di Implatini nella ripresa che ha accorciato le distanze. Il Vittoria partito con il 4-3-3, ha poi cambiato assetto con l’inserimento di Settecase a ridosso delle due punte. È arrivato il gol di Implatini e la squadra sembrava aver trovato il giusto assetto. Peccato che il cambio di Cordaro per Palazzolo, proprio nel miglior momento dei padroni di casa, non abbia sortito l’effetto sperato, tant’è che con il ritorno al modulo iniziale la squadra ha perso smalto e profondità. In ogni caso, per quello che si è visto in campo la sconfitta è apparsa immeritata. Bene ha fatto il Messina, abile a sfruttare le ripartenze con Assenzio e Pirrotta e colpendo al minimo errore del Vittoria. Per l’ex Saro Foti tre punti pesantissimi.

(nella foto, i giocatori escono dal campo a fine gara)