Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 736
TRAPANI - 16/11/2007
Sport - Giunto alla 49esima edizione

Al via il Concorso internazionale di salto ostacoli di Palermo

Già in bella vista i cavalieri italiani. Sabato in programma altri due prestigiosi premi.

Palermo - Si è aperta nel segno dell’Italia la prima giornata del 49° concorso ippico internazionale di salto ostacoli di Palermo ? 28^ Coppa degli Assi, organizzato dall’Assessorato turismo, comunicazioni e trasporti della Regione Siciliana, che si protrarrà al campo ostacoli della Favorita sino a domenica 18 novembre.

? stato un duplice successo italiano quello messo a segno nel premio «Conca d’Oro» ? prova mista, perché i due cavalieri romani Gianluca Caracciolo in sella a Mistery e Antonio Alfonso su Golden Eye, dopo avere avuto accesso al barrage di spareggio con altri due binomi, sono riusciti a siglare altri due splendidi percorsi netti e a fermare il cronometro nello stesso identico tempo di 41,83.

Al terzo posto il cavaliere azzurro, ma palermitano di nascita e di residenza Dario Minutoli in sella a Luck Rave che ha ultimato la sua prova in 47,94. Quarto il cavaliere catanese Mario Zappalà in sella a Najou E (0/5; 54.12). Parte subito in quarta, dunque, l’attacco dei cavalieri siciliani nella 49^ edizione del concorso ippico.

Le prime due prove di oggi hanno visto in gara i cavalieri del Petit Tour. Nel premio «Mondello» prova contro il tempo - l’amazzone catanese Claudia Zangara in sella Mira è stata l’unica a riuscire a firmare un percorso senza errori (0; 87.09). Ha fatto registrare il miglior tempo della categoria il cavaliere palermitano Marco Greco in sella a O’Capade, ma è stato tradito dall’abbattimento di una barriera che gli ha assegnato la piazza d’onore. Terzo posto per l’altro catanese Lorenzo Rizzo in sella a Geranio di S. Calogero con 4 penalità ed un tempo di 70,30.

Il premio «Montepellegrino», prova in due fasi che ha aperto la giornata odierna del concorso ippico, ha visto la vittoria dello young riders palermitano Giovanni Cassata su Baldur 005. Cassata ? uscito dal campo indenne da penalità - ha tagliato il traguardo in 30,41 secondi. Alle sue spalle Giuseppe Carcò in sella a Lambro (0/0; 31.10), mentre terzo posto per il fratello del vincitore Giovanni Cassata su Capt’n Zeus (0/0; 34.87).

La giornata di oggi prevede - a partire dalle 14,00 - la disputa di altri due prestigiosi premi il «Rangers d’Italia» e «Assessorato comunale allo sport»; quest’ultimo sarà premiato direttamente da Alessandro Anello, assessore allo sport della Città di Palermo.

Giorgio La Valva