Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:24 - Lettori online 1171
SCICLI - 25/09/2009
Sport - Atletica: la XX edizione della podistica è una sfida tutta etiope

Ewin Soi punta a bissare il successo del "Peppe Greco"

Sulla corsa di sabato sera pesa tuttavia l’incognita del tempo

Tutto pronto a Scicli per la 20ma edizione del «Peppe Greco». Tutti gli atleti sono già in sede per la podistica che si svolgerà sabato con inizio alle 22. Alla partenza da piazza Italia Edwin Soi, keniano,vincitore della passata edizione, Imane Merga, Richard Mateelong ed il campione del mondo in carica sui tremila siepi, Ezekiel Zemboi.

Insieme a loro altre stelle nascenti del mezzofondo mondiale come il keniano Wilson Kipotich, e l’etiope Hbtamu Awash, il tanzaniano Dickson Marwa;all´ultimo momento si è aggiunto alla start list l´altro keniano Micha Kogo. Si annuncia un testa a testa tra Soi e Merga che al recente gran prix di Salonicco si sono affrontati sui 5mila metri e l’etiope Merga taglia per primo il traguardo. Soi vuole subito rifarsi a Scicli della sconfitta e darà da subito battaglia sul percorso che si snoda lungo corso Garibaldi, via Roma, corso Umberto, via Mormina Penna per passare sotto palazzo Beneventano e concludersi in piazza Italia.

Tra gli italiani Stefano Baldini,Daniele Caimmi, Salvatore Vincenti. La provincia sarà rappresentata dallo sciclitano Antonio Liuzzo e dal modicano Lorenza Cannata. Testimonial della corsa Antonio Scaduto, atleta di Augusta, che ha conquistato la medaglia di bronzo a Pechino nel K2, Annarita Sidoti e Vincenzino Modica che ha legato il suo nome alle prime edizioni della podistica sciclitana. I tre atleti haanno programmato tra l´altro un incontro con gli studenti delle ultime classi del Liceo Cataudella

Gli organizzatori del Peppe Greco hanno anche istituito il premio intitolato a Candido Cannavò, assegnato per questa prima edizione al generale Gianni Gola, già presidente della Fidal e dal 1998 presidente del consiglio internazionale dello sport militare.