Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1192
SCICLI - 28/09/2008
Sport - Sport - Cronometro fermato a 28 minuti e 57 secondi

Al keniano Edwin Cheruiyot Soi
il XIX Memorial «Peppe Greco»

Medaglia di bronzo sui 5000 alle Olimpiadi di Pechino 2008 Foto Corrierediragusa.it

Edwin Cheruiyot Soi ha vinto il XIX Memorial «Peppe Greco». E´ stato lui, keniano e medaglia di bronzo sui 5000 alle Olimpiadi di Pechino 2008, a tagliare per primo, a braccia alzate, il traguardo di corso Garibaldi.

Cronometro fermato a 28´57´´, trentacinque secondi in più del record (che ancora resiste) di Haile Gebrsellassie (28´22´´). Soi ha distanziato, nell´allungo finale, appena oltre palazzo Beneventano, l´oro nella maratona di Pechino 2008, Samuel Wajiru, giunto al traguardo con il tempo di 29´09´´.

Terzo è giunto l´ugandese Martin Toroitich. Quinto il beniamino della folla: Stefano Baldini. La gara, anticipata da una serie di competizioni per amatori, ma anche dalla gara dei ragazzi autistici per il progetto «Filippide» e degli atleti sulle hand-bike, è stata assai tirata. Solamente l´aver forzato il ritmo intorno al sesto chilometro, ha permesso a Soi e Wanjiru di staccare gli altri, distanziandoli di circa mezzo minuto.

«Sono davvero contento – ha detto il vincitore Edwin Soi appena tagliato il traguardo – per aver vinto questa gara. Mi è piaciuto davvero correre stasera. Mi sono divertito. Ottimo clima, grande entusiasmo. E´ stato davvero un piacere. Non era facile contro Samuel (Wanjiru, ndr) e ho dovuto forzare alla fine per distanziarlo. Volevo vincere!». Pubblico delle grandi occasioni assiepato lungo il circuito barocco, incantato dalla magia e dal fascino di Scicli in una sera fresca d´inizio autunno.