Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1261
SCICLI - 11/06/2016
Sport - Quadro desolante delle strutture pubbliche, lanciata idea Consulta dello sport

Scicli, impianti sportivi carenti. Società in grande difficoltà

Funzionali invece il campo di calcetto, di bocce e la pista di atletica all’istituto "Cataudella" Foto Corrierediragusa.it

Il quadro è desolante. Le strutture sportive in città sono in uno stato di abbandono ed alcune inutilizzabili. Eppure nel corso di questi ultimi anni sono state investite risorse che avrebbero dovuto assicurare la piena fruibilità degli impianti. La palestra comunale di via Bixio, per cominciare, è chiusa dopo che è stata ristrutturata alcuni anni fa. Lo «Scapellato» è chiuso ed addirittura cadente, il campo del polivalente di Iungi è stato dotato di un manto in erba sintetica ma non è stato riaperto ed i servizi versano nel degrado. Della struttura Geodetica (foto) bisogna verificare lo stato di agibilità. Un panorama che non induce all’ottimismo, che costringe le varie società sportive ad arrangiarsi magari ricorrendo alle strutture messe a disposizione dall’istituto «Cataudella» che nel frattempo ha realizzato una pista di atletica, un campo di calcetto e di bocce. Una valvola di sfogo per una decina di società che trovano così l’opportunità di sopperire alla ormai cronica mancanza di impianti.

L’idea di una consulta per lo sport per affrontare il problema in città è stata ora lanciata da Venerina Padua che ha avuto un incontro con uno dei commissari prefettizi, Gaetano D’Erba, che qualche mese fa aveva preso atto della situazione degli impianti sportivi in città. Bisogna provvedere sin da subito per mettere le società nelle condizioni di iniziare la prossima stagione agonistica nelle migliori condizioni operative e più che un organismo consultorio serve operatività e investimenti.