Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:43 - Lettori online 1206
SCICLI - 30/10/2014
Sport - Fondata il 1 ottobre del 1964 per ricordare Fernando Ciavorella scomparso a 23anni

Il Basket Ciavorella festeggia i suoi primi 50 anni

Festa per sportivi, tesserati ed ex giocatori che hanno ricordato tanti episodi e partite del passato Foto Corrierediragusa.it

La Ciavorella Basket ha festeggiato i suoi primi 50 anni. Si tratta di una delle società più antiche del territorio ibleo avendo iniziato l´attività agonistica il 1 ottobre del 1964. Furono alcuni giovani, sulle orme di una tradizione sempre più consolidata nel tempo, a decidere di dare un assetto istituzionale alla società, intitolata a Fernando Ciavorella, giovane animatore e promotore dello sport sciclitano, immaturamente scomparso all’età di 23 anni nel 1964 in un banale e tragico incidente stradale. La società cominciò il suo cammino nei vari campionati che ha affrontato ed affronta ad oggi (dalla 1 divisione, alla promozione alla Serie D), nei vari settori. La Ciavorella è stata presente in tante competizioni provinciali e si è fatta onore sempre dando spazio a giovani locali, alcuni dei quali hanno spiccato il volo verso società di categoria superiore come la Virtus Ragusa.

Nel corso della festa che ha si è svolta alla presenza di tanti giocatori,in attività ed ex tesserati del club, il presidente provinciale del Csen, Sergio Cassisi ha evidenziato come l´aver festeggiato il 50mo anniversario dalla data della costituzione rappresenta di certo, a merito della Fernando Ciavorella, un traguardo unico nella provincia di Ragusa, a testimonianza del fatto che nel tempo i vari gruppi dirigenti che si sono susseguiti hanno da sempre creduto nello sport e nel basket in modo particolare. La presenza di tantissimi giocatori giovani e meno giovani ne costituisce la prova più evidente.

Dopo un breve excursus storico in cui sono stati messi a fuoco i momenti più significativi dal punto di vista ludico sportivo e relazionale, sono stati ricordati i fatti agonistici che hanno caratterizzato in ambito sportivo il lungo percorso societario, le partecipazioni ai vari campionati, le iniziative di tipo relazionali attuate, il ruolo nell´insegnamento motorio dei giovani e nell´educazione sportiva oltre che sociale della gioventù locale, la progettualità didattico formativa che ne ha caratterizzato e ne caratterizza il suo agire, sono intervenuti il primo presidente statutario don Concetto Di Pietro e l´attuale presidente del sodalizio Vincenzo Inì.

(nella foto: una formazione della Ciavorella degli anni 60´)