Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 971
SCICLI - 18/09/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: il pari contro il S. Gregorio ha lasciato perplesso tutto l’ambiente

Il Modica stenta ma Seby Catania invoca fiducia

E’ l’attacco che non convince e la società sta pensando di correre ai ripari
Foto CorrierediRagusa.it

Inizio campionato al rallentatore. Il Modica non perde ma non ha ancora vinto e la squadra sembra essere preda dei difetti dello scorso campionato. Contro il S. Gregorio è emersa ancora una volta la difficoltà di arrivare a rete e tramutare il gioco in occasioni. Più di Salif Sow (nella foto), che non ha mai tirato in porta, ci ha provato Intagliata, ma per il resto è stato silenzio.

Dice Seby Catania: «Dobbiamo ancora lavorare e soprattutto convincerci che non ci sono partite facili. Chiedo a tutti i miei giocatori di darci sotto e non farsi prendere dalla delusione. Dobbiamo reagire». L’ambiente rossoblù, a cominciare dai tifosi, ha dovuto trangugiare un boccone amaro ed i primi fischi sono partiti a fine partita dalla tribuna degli ultras. Il Modica è una squadra che ha fatto passi in avanti ma deve ancora essere rifinito se vuole e deve giocare un ruolo di prima fila in campionato.

A centrocampo ci sono troppi portatori di palla ed incontristi ma nessuno in grado di ispirare le punte. Intagliata è un esterno che si muove molto ma non è una punta centrale. Sow lavora bene la palla, appoggia e smista ma non vede la porta. Difficile così andare in gol. Bene la difesa dove Sapienza si è inserito bene e gli esterni fanno la loro parte. Tarantino ha avuto un momento di follia che è costato un punto ma forse l’errore più clamoroso che ha condannato i rossoblù è stato quello di Intagliata qualche minuto prima che ha voluto strafare solo davanti al portiere ed ha deciso di volerlo dribblare piuttosto che mirare in porta.

Il Modica si ritrova così nella parte bassa della classifica e domenica deve affrontare una trasferta delicata in campo neutro (probabilmente Pachino) per affrontare una squadra affamata di punti ma ostica come il Rosolini. Seby Catania attende notizie dalla società per ulteriori arrivi ma il presidente è al momento concentrato sulla questione campo sportivo che sta condizionando non poco tutto l’ambiente, squadra compresa.

E´ successo domenica:
Modica – S. Gregorio: 1 – 1
Marcatori: 40’ pt Intagliata, 32’ st D’urso su rigore

Modica: Tarantino 4, Camelia 6, Porzio 6 (30’st Polessi 6), Arena 6, Sapienza 6, Sangiorgio 5 (36’st Vaccaro 5), Tiralongo 5, Privitera 6, Sow 5 (24’st teriaca 5), Filicetti 5, Intagliata 5. All. Catania

S. Gregorio: Iacobello 5, Barbagallo 6, Famà 5 ( 12’st Rasà sv. 35’ st Laudani 5), Bruno 6, Salemi 6, D’arrigo 6, D’urso 6, Blatti 5, Garozzo 6, Garrasi 5 ( 20’st Consoli C. 5, Strano 5: All. Malaguarnera

Arbitro Trischitta di Messina 6

Note: espulso Tarantino per fallo da ultimo uomo al 30´st. Ammonitti Strano, Blatti e Vaccaro. Angoli 5 a 2 per il Modica. Recupero 3’pt, 5’st.


Sul polveroso neutro di Scicli, per l’indisponibilità del polisportivo della Caitina, il Modica non riesce a cogliere la prima vittoria. Due errori hanno penalizzato i rossoblù di Catania. Il gol del raddoppio mancato al 19’ del secondo tempo da Intagliata solo davanti al portiere per cercare di dribblare l’estremo difensore e l’uscita kamikaze di Tarantino al 30’, plateale quanto inutile, che travolge Rasà e regala la massima punizione ai catanesi oltre a determinare l’espulsione del portiere. La trasformazione di D’Urso è impeccabile e condanna i rossoblù al secondo pari consecutivo, maturarato sempre a causa di un rigore. Il Modica ha lottato e soprattutto corso con Privitera ed Arena che si sono dati da fare a centrocampo ma l’azione non ha trovato sbocchi plausibili. Sow è acerbo e non vede la porta, Intagliata è un esterno e parte da lontano, pur avendo avuto il merito di chiudere un bel triangolo con Filicetti nell’azione del vantaggio modicano.

E’ dunque una squadra ancora da completare soprattutto con un attaccante se il Modica vuole aspirare ai vertici della classifica. Seby Catania ha dato un’impronta alla squadra che cerca il gioco sulle fasce e chiama alle incursioni gli esterni ma al limite dell’area non c’è chi vada dentro o cerchi la conclusione. Primo tempo dunque con predominanza modicana anche se le occasioni latitano. Ci pensa Intagliata a 5’ dalla fine del tempo a dare il vantaggio meritato ai punti. Nel secondo tempo il Modica insiste e mette in soggezione gli etnei. Al 19’ la clamorosa occasione ancora per Intagliata e dieci minuti dopo il patatrac difensivo su un innocuo spiovente in area che vede Tarantino travolgere inutilmente Rasà.

Il Modica resta in 10 per l’espulsione del portiere ed arranca anche se ha un’occasione d’oro su un colpo di testa di Teriaca al 38’ su calcio di punizione di Filicetti ma la palla finisce fuori di un palmo.

I risultati della 2a giornata (16 sett. 2012)

Atletico Villafranca – Mazzarrà 1-1
Città di Vittoria – Taormina 4-2
Due Torri – Città di Rosolini 2-1
Misterbianco – Aci Sant’Antonio Ambrosiana 1-1
Modica – San Gregorio 1-1
Nuova Igea – Atletico Gela 2-1
Real Avola – Orlandina 1-3
Tiger – Comiso 1-1

La classifica:

Due Torri 6
Vittoria 6
Aci S. Antonio 4
Comiso 4
Tiger Brolo 4
Orlandina 4
Nuova Igea 3
Modica 2
Villafranca 2
Mazzarrà 2
A. Gela 1
S. Gregorio 1
Taromina 0
Rosolini 0
Real Avola 0
Misterbianco (- 2) 0