Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:20 - Lettori online 708
SANTA CROCE CAMERINA - 26/07/2017
Sport - Calcio, Promozione: perfezionati gli accordi con i giocatori in vista della nuova stagione

Ravalli, Alma e Gurrieri, 3 sicurezze per il S. Croce

In biancazzurro anche Campo, Hydara e Famà. Il tecnico Lucenti ha una "rosa" competitiva Foto Corrierediragusa.it

Dopo le conferme del portiere Campo e del centrocampista Hydara e l’ufficializzazione dell’ingresso in squadra di Antonio Famà, difensore centrale, la dirigenza del Santa Croce ha proceduto a rinnovare il tesseramento di altri giocatori e ad assicurarsi un nuovo giocatore. I confermati sono Salvatore Ravalli, jolly che si adatta bene sia in difesa che a centrocampo che in attacco e Andrea Alma, difensore centrale. Queste due conferme sono da considerare dei veri e propri colpo di mercato per lo spessore qualitativo di ambedue i giocatori e per la continuità di prestazioni positive mostrate lo scorso campionato dove si sono rivelati dei veri e propri pilastri nei rispettivi ruoli. Torna in organico anche Mirco Gurrieri (foto), regista di centrocampo lo scorso anno al Vittoria e l’anno prima al Comiso dove aveva giocato per metà campionato in quanto la prima parte del torneo l’aveva disputata nel Santa Croce. L’addio di allora di Gurrieri non è stato dei migliori ma adesso il giocatore è stato fortemente voluto dal tecnico Gaetano Lucenti. Gurrieri, dotato di una buona duttilità tecnica e di un’ottima visione di gioco, può essere utilizzato da trequartista oppure da regista arretrato davanti alla difesa.

«Credo molto nelle qualità di Gurrieri. – rileva mister Lucenti – I suoi buoni piedi a centrocampo ci daranno una grossa mano nel disegnare le trame di gioco e favorire la fase realizzativa». Dello stesso parere il dg Claudio Agnello: «Gurrieri è ad oggi uno dei distributori di gioco più di rilievo nel panorama provinciale. Siamo rimasti colpiti - rivela Agnello - dal suo desiderio di riscatto con la maglia del Santa Croce dopo la sua breve e poco positiva esperienza di due stagioni fa. Sono certo che in questa stagione farà vedere il suo vero valore ai tifosi del Santa Croce». Importanti, come detto, le conferme di Ravalli e Alma. Totò Ravalli, nonostante le pressanti richieste di altre società, voleva giocare a Santa Croce e la società voleva fortemente la sua riconferma. Per il tecnico sarà una pedina importante appunto per la sua duttilità e per la sua continuità nelle prestazioni. Andrea Alma si posizionerà, anche in questa stagione, al centro della difesa.

Il forte giocatore niscemese, dopo l’ottima stagione scorsa disputata in maglia biancoazzurra, durante la quale ha svolto anche il ruolo di «capitano», ha rinnovato il suo impegno con il Santa Croce e punterà verso obiettivi ambiziosi. «Con Andrea non ci sono stati problemi, – ammette Roberto Arestia, tesoriere del club biancoazzurro – Lui, infatti, oltre a essere un ottimo giocatore è soprattutto un uomo vero dalla forte moralità. Dal nostro capitano - osserva Arestia - quest’anno ci aspettiamo la riconferma dell’ottima stagione appena passata e speriamo di toglierci molte soddisfazioni». Andrea Alma, classe 1982, ritroverà quindi al centro della difesa Antonio Famà con il quale ha già giocato in precedenza nel Comiso allenato allora da Gaetano Lucenti.