Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1266
SANTA CROCE CAMERINA - 07/02/2016
Sport - Calcio, Promozione: le incertezze difensive penalizzano i locali. Si è giocato a porte chiuse

S. Croce cede al Licata, ma quante recriminazioni!

Inutile il vantaggio di Domicoli perchè gli ospiti ha pareggiato e poi raddoppiato nel secondo tempo Foto Corrierediragusa.it

Santa Croce-Licata: 1 – 2
Marcatori: 9’ Domicoli, 28’Pira, 2’st Venniro

Santa Croce: Annese, Baeli, Silva, Puglisi, Jatta, Cassibba (38’st La Vaccara), Hydara (33’st Adamo), Busema D. (18’st Incardona), Domicoli, Arena, Iurato. All.re La Vaccara

Licata: Tilaro, Biondi, Cannizzaro Dibby, Montesanto (45’st Santamaria), Ortugno, Puccio, Cannizzaro D., Pira, Venniro, Binvissuto (41’st Grillo), Scalisi (48’st Moscato). All.re Bellomo

Arbitro: Scarantino di Caltanissetta
Note. Espulso Arena per doppia ammonizione. Ammoniti: Jatta, Silva, La Vaccara (SC); Montesanto, Cannizzaro D. e Tilaro (L). Angoli: 4-3 per il Santa Croce.


Non riesce al Santa Croce il filotto positivo di cinque gare senza sconfitte contro le prime cinque della classifica ed anzi, dopo dieci giornate positive, ritorna ad assaporare la sconfitta contro la vicecapolista Licata che la allontana forse definitivamente dalla zona play off, distante adesso ben sette punti. Nel calcio, certo, non si può mai dare nulla per scontato considerando che ci sono ancora otto gare da disputare e il calendario sembra favorevole adesso per i colori biancoazzurri. Rimane però la consapevolezza che la squadra di La Vaccara, a parte le chiare ingiustizie arbitrali rimediate contro gli agrigentini, hanno dimostrato ancora una volta una scarsa continuità nel creare gioco e nella tensione agonistica, facendosi surclassare dalla vicecapolista forse più nella costanza agonistica che nella superiorità tecnica. Partenza veloce degli ospiti ma, a sorpresa, Santa Croce in vantaggio al 9’ con Domicoli che, servito in area, si girava e calciava verso la porta dove l’estremo difensore si faceva passare la sfera fra le mani. Licata che reagiva con Venniro che di testa mancava la porta ma al 28’ da calcio di punizione Pira indovinava la porta e metteva la gara sull’1-1. Gli ospiti ancora con Venniro al 31’ e al 46’ avevano due occasioni da rete non trasformate.

Al 2’ della ripresa però Venniro non sbagliava la terza occasione, colpendo di testa in rete da buona posizione. Santa Croce abbozzava timide reazioni che però trovavano preparate la retroguardia gialloblù che per il resto della frazione reagiva di rimessa creando altre occasioni e il Santa Croce che non riusciva invece ad incidere sotto porta. Insufficiente la direzione arbitrale del signor Scarantino di Caltanissetta, che ha fatto in tutti i modi per non essere a sfavore degli ospiti, diretti concorrenti della capolista Nissa, ma che, alla fine, si è dimostrato molto parziale a favore del Licata.