Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1309
SANTA CROCE CAMERINA - 07/01/2016
Sport - Basket, serie C: i virtussini superano senza problemi il Giarre con Sorrentino e Canzonieri al top

Vigor S. Croce batte Cus in extremis, Nova Virtus vince netto

Seconda vittoria casalinga per il quintetto di Di Stefano, salvezza ora possibile Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus-Basket Giarre:91-59 (20-10,37-22, 54-42)
Nova Virtus: Licitra 12, Canzonieri 12, Cataldi 4, Boiardi 13, Mammana 14, A. Gebbia 4, Ferrera 4, Sorrentino 18, Ferlito 3, Scalone 7


Nova Virtus senza problemi e la quota salvezza si fa più vicina. E´ stata una buona prestazione del collettivo, lo dimostrano i punti a referto di tutti i componenti il roster, con Sorrentino e Canzonieri a guidare i propri compagni. Buona anche la prova del play Licitra che ha contribuito, soprattutto nei primi due quarti, ad irrobustire il vantaggio. La Nova Virts è andata subito avanti e non ha concesso spazi agli etnei che hanno avuto in Casiraghi, 17 punti, e Arcidiacono, 13, i loro elementi migliori. Giarre ha tentato una minima reazione nel terzo quarto riducendo le distanze a -12 ma ormai era troppo tardi e la Nova Virtus ha dilagato facendo prevalere anche la superiorità fisica. I ragusani sono attesi ora dalla trasferta sul parquet del fanalino di coda, Milazzo, e possono ben sperare, in un successo.

Vigor S. Croce-Cus Catania 61-58 (10-19; 28-30; 45-40)

Vigor S. Croce: Lena 8, Susino 4, Rizzo G. 14, Occhipinti G. 21, Di Stefano P. ne, Distefano 12, Mandarà ne, Cascone 2, Cavallo ne, Palazzolo ne, Rizzo S., Occhipinti R.. All.: Di Stefano G.

Cus Catania: Lo Faro 14, Cuccia ne, Arena, Santonocito 11, Selmi 10, Bonaccorsi 6, Martello, Sgroi ne, Fichera, Grasso 4, Caltabiano 2, Abramo 11. All.: Guadalupi

Arbitri: Spanò e Cappello


Terza vittoria stagionale della Vigor, che batte il Cus Catania per 61-58 (foto) e raggiunge quota sei punti in classifica. La squadra di coach Di Stefano, penultima, si porta così a quattro lunghezze dal quint’ultimo posto, condiviso con Messina e Gravina, che vale la salvezza. Per la Vigor è anche la seconda vittoria consecutiva di fronte al proprio pubblico che comunque ha avute non poche difficoltà a partire dalla disponibilità dei giocatori primo fra tutti Cascone che, dopo una settimana a letto per l’influenza, recupera in extremis per il fischio d’inizio mentre non ce l’ha fatta Barone, cha sarebbe stato importante sotto i tabelloni. L’avvio di Santa Croce però è frenato: la tripla di Abramo scavava il primo solco ospite (1-7), quella di Selmi in chiusura di tempo sanciva il massimo vantaggio etneo sul +9 (10-19 al 10’).

Occhipinti teneva però aggrappati i suoi alla partita nonostante i tre falli prima dell’intervallo lungo. La squadra di casa faticava a trovare la via del canestro, ma difendeva bene sugli esterni. Fra gli ospiti Santonocito andava a canestro con continuità. Giacomo Rizzo però trovava la vena offensiva e guidava ancora una volta la riscossa. La Vigor piazzava un 7-0 che la riportava nel match, poi massimo equilibrio (28-30 al 20’). In avvio di terzo quarto Lena siglava un parziale di 5-0, che consegnava alla Vigor il primo vantaggio della partita (38-36). Il contropiede – che nasce da una difesa ferrea - si rivelava il miglior antidoto alle basse percentuali: Occhipinti spingeva sull’acceleratore e suggeriva il primo allungo significativo (45-38). La Vigor entrava nell’ultimo quarto con cinque punti di vantaggio. Sul finale si sbloccava anche capitan Distefano con una tripla in campo aperto (52-45), ma un paio di disattenzioni difensive rimettevano Catania in scia (52-50). Era ancora Distefano, con un circus shot dall’angolo sulla sirena dei 24», a dare respiro alla Vigor (58-52). Nel possesso chiave Lena rubava palla a Santonocito, prima che Rizzo chiudeva la contesa dalla lunetta. Occhipinti top scorer con 21 punti, Lena e Cascone catturano insieme 18 rimbalzi.