Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 679
SANTA CROCE CAMERINA - 08/12/2015
Sport - Basket, serie C: i virtussini a lungo in testa nel match contro Gravina

Nova Virtus battuta di misura, Vigor S. Croce "doppiata"

La capolista Cefalù non dà scampo al quintetto di Giorgio Di Stefano Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus-Gravina:62-69 (18-29, 35-46, 44-58)
Nova Virtus: Licitra 15, Boiardi 3, Mammana 11, Cataldi 5, Canzonieri 10, Gebbia A. 5, Ferlito 4, Sorrentino 9, Ferrera, Gebbia L.


Porta bene al Gravina il cambio del tecnico. Gli etnei colgono il terzo successo e agganciano i virtussini in classifica. Il quintetto di Massimo Di Gregorio ha avuto un sussulto solo alla fine quando, dopo essere stato sotto di ben 14 punti, è arrivato a -5. Lo sforzo non è bastato perchè gli ospiti non hanno mollato e si sono aggiudicati i due punti. Nova Virtus in fase calante nella prima parte della gara, incapaci do contenere Consoli e Barbera, autori di ben 38 punti in due. Coach Di Gregorio è rimasto deluso dalla prestazione soprattutto per l´approccio mentale alla gara visto che i suoi uomini non hanno dimostrato la grinta necessaria per mettere alle corde l´avversario.

Zannella Cefalù- Vigor S. Croce 114-62 (Parziali : (32-14; 59-35; 84-45)

Vigor S. Croce: Lena 4, Susino 12, Micciché, Occhipinti G. 12, Barone 6, Di Stefano P. 12, Distefano 16, Emmolo, Bozzetti, Occhipinti R. All.: Di Stefano G.


Ancora una sconfitta per la Vigor basket che non può nulla contro formazioni imbottite di «stranieri», di lunghi e di giocatori con maggiore esperienza nella categoria e si deve accontentare di dare modo, a sua volta, ai tanti giovani nel roster di fare esperienza e migliorare il proprio standard tecnico. Nella gara contro una delle prime del torneo, la Vigor, a parte il risultato, ha però confermato alcuni progressi visti nell’ultima gara casalinga contro il Green Basket Palermo. Cefalù già al primo quarto chiudeva sul 32-14 ma la formazione di Distefano cresceva nel secondo parziale (59-35 al 20’), prima di perdere definitivamente contatto nel terzo. Buone le prestazioni individuali di capitan Giorgio Distefano (foto) ,16 punti, e Giovanni Occhipinti, 12.

«Ma la cosa che mi ha più soddisfatto – spiega coach Giancarlo Di Stefano – è l’intensità difensiva che abbiamo mantenuto per tutti i 40’. Il punteggio va oltre i nostri demeriti. La squadra, priva dei fratelli Rizzo e di Cascone, non si è mai demoralizzata e ha cercato di rispondere colpo su colpo. Cefalù ha giocato fino alla fine, cercando di non concedere nulla. Confrontarci con una corazzata del genere può tornarci utile più avanti. Abbiamo mantenuto un ottimo atteggiamento, anche in attacco siamo rimasti lucidi nonostante qualche errore al tiro. Sono contento per aver dato anche ai più giovani la possibilità di giocare». Ottime conferme sono arrivate anche da Barone e Susino, oltre che da Paolo Di Stefano, in doppia cifra con 12 punti. La Vigor torna in campo martedì, nel turno infrasettimanale, sul campo della F.P. Sport Messina: «C’è ottimismo, sappiamo che si tratta di una sfida chiave per la salvezza. Dobbiamo sbagliare poco e spero che la squadra riuscirà a confermare i miglioramenti delle ultime due uscite».