Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 873
SANTA CROCE CAMERINA - 01/12/2015
Sport - Basket, serie C: i virtussini partono bene e finiscono male contro F.C. Messina

Nova Virtus battuta, Vigor S. Croce manca la vittoria

Vigorini mai così vicini al primo successo casalingo come contro il Green Basket Palermo Foto Corrierediragusa.it

Vigor S. Croce-Green Basket Palermo 75-79
Parziali: 19-17; 37-36; 51-55

Vigor S. Croce: Occhipinti G. 31, Distefano 19, Rizzo S. 1, Rizzo G. 2, Cascone ne, Susino 12, Di Stefano P., Barone 6, Emmolo 2, Lena 2, Occhipinti R. ne. All: Di Stefano G.


Non basta una prova superba e di gran cuore alla Vigor per conquistare la prima vittoria casalinga del campionato per cui la formazione di coach Di Stefano resta al penultimo posto in classifica, con una vittoria e dieci sconfitte. Top scorer della serata Giovanni Occhipinti con 31 punti (12/19 al tiro), bene anche capitan Distefano (19) e Susino (12). Dopo un avvio stentato (6-17 al 7’), la Vigor entra in partita e piazza un break di 13-0 grazie a Susino, autore di un primo quarto sopra le righe. Santa Croce è avanti al primo intervallo (19-17), poi allunga fino al 28-21 con una tripla di Occhipinti. La percentuale al tiro premia il piano partita della Vigor, che difende forte e attacca in contropiede. Santa Croce – priva dell’infortunato Cascone (stiramento alla coscia) – si fa valere anche sotto i tabelloni, limitando la vena del montenegrino Jovic. Palermo risale fino al 32-32 ma una tripla di Barone fissa il 37-36 alla fine del secondo quarto. In avvio di terzo quarto, la difesa a zona del Green Basket ottiene i suoi frutti. La Vigor fatica a trovare il canestro, scivola sul -6 dopo la tripla di Lombardo ma chiude il parziale a contatto (51-55) grazie alla ritrovata vena di capitan Distefano (5/7 nel tiro da 2). Nei primi minuti dell’ultimo periodo, Palermo scappa ancora sul +9 con Lombardo e Jovic (51-60), ma una sfuriata di Occhipinti (5 punti e 2 recuperi) accende il finale. La Vigor entra nell’ultimo minuto sul 72-76, ma perde un pallone nel possesso decisivo. La vittoria scivola via, ma il feeling con il pubblico si fortifica: per la squadra di casa scatta l’ovazione finale.

Fc. Sport Messina-Nova Virtus Ragusa: 69-62 (parziali: 17-18, 34-43, 48-49)
Nova Virtus: Boiardi 11, Licitra 2,Scalone, Cataldi 1, Gebbia A. 9, Ferlito 6, Mammana 21, Canzonieri 3, Sorrentino 9


La Nova Virtus spreca la vittoria proprio nell´ultimo quarto di gara. Non è bastato ai ragusani essere sempre in vantaggio dall´inizio. Nel secondo tempino gli uomini di coch Di Gregorio hanno accumulato ben 9 punti di vantaggio e la vittoria sembrava ormai a portata di mano grazie alla buona serata di Mammana e Boiardi. Un calo di concentrazione ed errori sottomisura hanno penalizzato la Nova Virtus che non è riuscita ad arginare il ritorno dei peloritani. che restano ancorati a 8 punti in classifica.