Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1150
SANTA CROCE CAMERINA - 14/10/2015
Sport - Calcio, Promozione: infortunio a Iozzia per un colpo al collo ma ha recuperato

Ragusa passa a S. Croce e ipoteca il passaggio del turno

Per i locali seconda sconfitta casalinga consecutiva, Annese ha parato un rigore a Nigro nei minuti finali Foto Corrierediragusa.it

Santa Croce-Ragusa: 1–2
Marcatori: 41’ Grupposo, 16’st Di Rosa, 31’st Incardona

Santa Croce: Annese, Jatta, Occhipinti, Buscema D., Cassibba, Buscema A. (18’st La Vaccara), Iurato, Gurrieri, Rimmaudo, Arena, Incardona

Ragusa: Cavone, Scribano, Cicero, Bennardo (49’pt Patti), Pianese, Nigro, Iozzia (40’st Tumino), Caccamo, Grupposo, Di Rosa, Sella

Arbitro: Orlandi di Siracusa.
Note. Ammoniti: Buscema D., Buscema A., Jatta (SC); Di Rosa, Nigro, Scribano (RG). Angoli 4-3 per il S.Croce.


Seconda sconfitta interna del S.Croce nel giro di tre giorni, domenica in campionato oggi in Coppa, con lo stesso identico risultato ma soprattutto con le stesse sbavature difensive che hanno annullato quanto di buono fatto dal centrocampo e dalla difesa. Nel S.Croce mancavano il difensore Basile, infortunato e Mascara per problemi di lavoro e le due assenze ancora una volta hanno pesato nell’economia del gioco dei biancoazzurri. Certo il Ragusa ha meritato la vittoria, che poteva essere anche più larga, perché ha espresso un gioco migliore e più incisività in avanti sebbene nel primo tempo, a parte il gol del tutto casuale, ha «fumato» molto ma «arrostito» poco. La formazione azzurra infatti nella prima frazione ha sì prodotto molto gioco ma non è riuscita a concretizzare granché, grazie ad una impostazione più «difensivistica» del S.Croce che, a sfavore di vento, controllava la gara dalla propria metà campo anche se non faceva molto per impensierire gli avversari ai quali il vento a favore gli ha fatto il grosso «regalo» del primo gol.

Al 41’ infatti, da una punizione quasi vicino alla bandierina di destra, Grupposo sferrava un tiro-cross con la palla che portata dal vento si insaccava nella rete difesa dall’incolpevole Annese. Nella ripresa il Santa Croce premeva e si portava in area avversaria. Al 10’ ottimo cross di Damiano Buscema con Arena che a porta vuota arrivava in ritardo per la deviazione in rete. Il Ragusa però raddoppiava al 16’ in una classica azione di contropiede alimentata da Grupposo che si destreggiava col pallone e smistava al centro dove Di Rosa raccoglieva la sfera e spiazzava il portiere. Sul 2-0 il Ragusa subiva però il ritorno dei padroni di casa e la partita si faceva nervosa con il direttore di gara che, al solito, non riusciva a controllare le animosità soprattutto di un irascibile Di Rosa, molto polemico, rissoso e provocatore più di quanto non fosse necessario visto che la sua squadra vinceva 2-0. Il Santa Croce riusciva ad accorciare le distanze al 31’ con Incardona che raccoglieva una palla smarcante in area di Damiano Buscema e insaccava. Al 33’ la gara veniva interrotta per un quindici minuti per un infortunio a Iozzia che subiva un colpo al collo con perdita dei sensi e difficoltà a riprendere conoscenza. E’ accorsa l’ambulanza del 118 con il medico a bordo che trasportava il giocatore al nosocomio di Vittoria. Il giocatore ha comunque recuperato e non ha avuto problemi di sorta.

Alla ripresa della gara il Ragusa invece di essere scioccato per l’infortunio al suo giocatore produceva diverse occasioni da rete. A dieci minuti dalla fine Jatta atterrava in area Di Rosa e l’arbitro concedeva il rigore che però Nigro si faceva parare da Annese. Sul finale prima Grupposo e poi Di Rosa sciupavano due favorevoli occasioni per arrotondare il punteggio.