Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1198
SANTA CROCE CAMERINA - 28/03/2015
Sport - Calcio, Promozione: si è giocato sotto il temporale su un campo allentato

E´ goleada del S. Croce contro lo Sporting Priolo

Confermata la quarta posizione in classifica e il posto nei play off Foto Corrierediragusa.it

S. Croce-Priolo: 6-0
Marcatori: 25’Incardona, 21’st Iurato, 23’st Bonarrigo, 33’st La Vaccara, 42’st Di Martino, 48’st La Vaccara.

SANTA CROCE: Annese, Ragusa (28’st Nei), Basile, Scribano (19’st Iurato), Di Martino, Cassibba, Piluso, Ruscica, La Vaccara, Bonarrigo, Incardona (25’st Puma). All.ri Buoncompagni e La Vaccara.

SPORTING PRIOLO: Fontana, Tuccitto, Vinci, Pasqualicchio, De Luca, Modica, Ippolito, Busso, Di Guardo (88’st Marchetti), Garofalo (24’st Giudice), Caldarella (30’st Tricomi). All.re De Santis.

Arbitro: Scarantino di Caltanissetta.
Note. Espulso De Luca al 2’st per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Scribano (SC); Caldarella, Di Guardo, Garofalo, Tuccitto, Pasqualicchio (SP). Angoli: 4-3 per i locali. Rec. 1’e 3’.



Conclude con una goleada le partite in casa il Santa Croce, sebbene la gara sia stata contraddistinta dalla pioggia caduta per tutto il primo tempo e dal campo pesante e pieno di pozzanghere che non hanno facilitato il compito dei ventidue in campo. In condizioni del genere a rimetterci, teoricamente, poteva essere il Santa Croce, che fa della tecnica la sua arma migliore e che poteva non emergere in queste condizioni. Invece la formazione biancoazzurra ha fatto vedere un buon calcio, facendo così ben sperare per gli eventuali play off che, per i risultati odierni maturati negli altri campi, sembrano appannaggio della formazione camarinense. Il Santa Croce ha dominato per tutti i novanta minuti e lasciato poche briciole agli avversari.

L’unica occasione degli ospiti, infatti, è stata la prima in assoluto della gara e l’ultima per la formazione rossoblù ospite che non ha poi costruito una solo occasione da gol che possa dirsi tale. Invece i biancoazzurri hanno prodotto numerose occasioni da rete e ben sei gol, tutti di ottima fattura. Ha iniziato al 25’del primo tempo Incardona che mandava di piatto in rete una palla che gli aveva servito dalla sinistra Basile, entrato in area sulla linea di fondo dopo essersi scartato un difensore. La ripresa si apriva con il rigore concesso dal direttore di gara per atterramento in area di Bonarrigo ad opera di De Luca, che veniva espulso in quanto Bonarrigo era ultimo uomo.

Lo stesso centrocampista biancoazzurro tirava ma il portiere ospite Fontana deviava la sfera (nella foto). All’11’ ancora Bonarrigo calciava a botta sicura da due passi dalla rete ma Fontana ancora gli negava il gol. Sulla respinta del portiere si lanciava La Vaccara ma ancora il portiere ospite respingeva. Al 21’ancora Fontana negava per l’ennesima volta il gol a Bonarrigo ma sulla sua respinta Iurato si avventava sulla palla e insaccava. Due minuti dopo però finalmente l’ex centrocampista del Ragusa, imbeccato da Piluso, insaccava per il 3-0. Il 4-0 era firmato da La Vaccara stavolta servito da Bonarrigo e il 5-0 da Di Martino di testa da calcio d’angolo. Rocambolesco il sesto gol al 48’ di La Vaccara che spediva la sfera nella porta vuota e la stessa si fermava proprio dopo la linea di porta.

L’arbitro assegnava il gol e fischiava la fine della partita. Con questa seconda vittoria consecutiva il Santa Croce mantiene la quarta posizione in classifica e buone probabilità di centrare i play off. Alla ripresa del campionato però la formazione biancoazzurra deve guadagnare almeno un punto nella sfida esterna con il Ragusa per centrare matematicamente il diritto a partecipare alle sfide per la promozione in Eccellenza.