Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 945
SANTA CROCE CAMERINA - 13/03/2015
Sport - Calcio, Promozione: i verderancio giocano in casa contro il Priolo per una sfida salvezza

Ultima spiaggia per il Comiso, S. Croce affronta il Gela

Tra i camarinensi assenti Buscema e Scacco, bisogna riscattarsi dall’eliminazione dalla Coppa Foto Corrierediragusa.it

Sarà un turno determinante per Comiso e Santa Croce, la prima impegnata in un gara per migliorare la sua posizione di classifica e poter affrontare i play out giocando in casa, la seconda per non perdere ulteriori punti che metterebbero in discussione la sua permanenza nei play off.

Il Comiso di mister Lucenti attente in casa lo Sporting Priolo, formazione alla portata dei verdearancio, per produrre una impennata positiva al suo finale di stagione e poter affrontare, come detto, le sfide dirette per la salvezza sfruttando il fattore campo. Non sarà facile per gli uomini di Lucenti in quanto i siracusani sono un punto fuori dalla zona play out e vorrebbero mantenere questa situazione di classifica. E’ pensabile quindi che faranno di tutto per uscire indenni dal «Comunale».

Il Comiso sa che questa è una delle ultime chance per salvare il suo deludente campionato e vorrà conquistare tutta la posta in palio, sperando in un risultato positivo dall’altro scontro diretto fra il Pachino e lo Sporting Battiati, appaiate due punti sopra il Comiso. Nelle file dei verdearancio mancheranno due pedine importanti, Mascara e Mirko Gurrieri, entrambi squalificati mentre De Maria è acciaccato e non si sa se potrà recuperare. I giocatori faranno affidamento del pubblico di casa per invertire una tendenza negativa e salvare almeno la stagione dalla retrocessione.

Il Santa Croce scenderà in campo per un’altra gara importante, con ancora viva la delusione per l’eliminazione dalla Coppa Italia di mercoledì. I ragazzi allenati da Buoncompagni e La Vaccara dovranno però dimenticare presto il brutto episodio e pensare al campionato, cercando di sfruttare la partita casalinga che la vede opposta al Gela, attuale terza forza del campionato, avanti di tre punti del Santa Croce. Una vittoria consentirebbe di agganciare la formazione nissena e riprendere il terzo posto che le consentirebbe di disputare i play off giocando in casa.

Nel Santa Croce mancheranno ancora per infortunio Buscema e Scacco, centrocampista e difensore centrale, le cui assenze da ormai diversi turni hanno pesato molto nelle ultime sfortunate prestazioni della squadra. Nel Gela mancheranno ben quattro titolari ma i sostituti, pare, non sono da meno dei titolari per cui i tecnici biancoazzurri non sottovalutano la formazione gelese, che, dopo aver conquistato il terzo posto proprio ai danni del Santa Croce, non vorrà perdere tanto facilmente questa importante posizione di classifica che, ricordiamo ancora una volta, nel disputare i play off consente di giocare in casa contro la sfida ad eliminazione diretta contro la quarta in classifica.