Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 476
SANTA CROCE CAMERINA - 10/03/2015
Sport - Calcio, Promozione: si gioca mercoledì alle 15 al "Kennedy"

Il S. Croce in Coppa contro lo Sporting Taormina

I padroni di casa senza Buscema e Ragusa ma sono favoriti dal risultato ad occhiali della gara di andata Foto Corrierediragusa.it

Ferve l’attesa fra gli sportivi locali per la partita infrasettimanale, con inizio alle ore 15 sul green del «Kennedy», che vedrà impegnato il Santa Croce contro lo Sporting Taormina, nel ritorno dei quarti di finale del torneo «Memorial Orazio Siino», valido come Coppa Italia di Promozione.

L’andata sul campo dei peloritani si concluse 0-0, un risultato che, se da un lato ha consentito ai biancazzurri di uscire indenni dal sintetico del «Bacigalupo» di Taormina, dall’altro non permetterà loro di potersi giovare di almeno un gol segnato in trasferta, nel caso finisse in parità anche questa gara. Se infatti l’incontro di domani si concludesse con un pareggio con reti, a qualificarsi sarebbe lo Sporting Taormina, mentre la vittoria del Santa Croce concederebbe alla formazione allenata da Buoncompagni e La Vaccara l’ingresso in semifinale. Al termine dei novanta minuti il pareggio a reti inviolate porterebbe invece a disputare i tempi supplementari ed, eventualmente, i calci di rigore se lo score rimanesse con il risultato a occhiali.

Nel Santa Croce mancheranno Buscema, infortunato e Ragusa che deve scontare tre giornate di squalifica in Coppa. La squadra sente molto la competizione anche se lo Sporting Taormina, capolista solitario del girone C di Promozione, giocherà allo spasimo per cercare di passare il turno. Tutto dipenderà dall’approccio alla gara del Santa Croce, se cioè saprà tenere la lucidità emotiva e imporre il proprio gioco e saprà gestire l’incontro con le giuste coperture difensive e la tenuta fisica, nel caso in cui la partita si protrarrà oltre i novanta minuti. Condizioni climatiche permettendo, anche se la gara si disputa di settimana, potrebbe esserci una buona cornice di pubblico, attirata dalla qualità delle due squadre in campo e dall’importante posta in palio.