Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1240
SANTA CROCE CAMERINA - 07/03/2015
Sport - Calcio, Promozione: trasferta insidiosa sul campo di una squadra impegnata nella lotta salvezza

Contro il Città di Catania il S. Croce insegue la vittoria

Il tecnico Samuele Buoncompagni carica i suoi ragazzi dai quali vuole un pronto riscatto dopo la sconfitta contro interna con la Leonzio Foto Corrierediragusa.it

Trasferta insidiosa per il Santa Croce sul campo del Città di Catania, formazione che vuole mettere altri punti di distacco con la zona play out dalla quale dista cinque punti ma avendo un altro turno di riposo da rispettare. La formazione biancazzurra vuole però riscattare il deludente risultato di domenica scorsa in casa quando è stata battuta dalla capolista a seguito di due grossi errori difensivi che hanno consentito di regalare la partita agli avversari. Nel Santa Croce mancherà ancora Buscema, infortunato, che ne avrà per altri dieci giorni e la cui assenza domenica scorsa si è fatta sentire nel reparto di centrocampo. In difesa verranno schierati Sammito, Basile, Cassibba e Nei.
Davanti la difesa giocheranno Ruscica e Scribano. In avanti stazioneranno Piluso, esterno di sinistra, con Incardona a destra e Bonarrigo trequartista. Punta avanzata sarà schierato Puma.

Il tecnico Samuele Buoncompagni (nella foto) carica i suoi ragazzi dai quali vuole un pronto riscatto, avvertendo i suoi delle insidie della trasferta: «Campo difficile quello del Città di Catania –rileva il tecnico calatino – dove loro hanno bisogno di fare punti e quindi venderanno cara la pelle. Noi però – rileva Buoncompagni – vogliamo riscattarci dal passo falso di domenica scorsa e quindi faremo di tutto per rimanere in piena zona play off senza perdere la posizione di terza in classifica». Buoncompagni, vista l’abbondanza di uomini in difesa sia titolari che in panchina, sarà a bordo campo da tecnico e non da giocatore, lasciando spazio ai giovani che potrebbero entrare se la gara si avviasse verso un risultato positivo.