Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:27 - Lettori online 824
SANTA CROCE CAMERINA - 07/02/2015
Sport - Calcio, Promozione: i biancazzurri hanno controllato la gara dopo il vantaggio

Bonarrigo lancia il S. Croce, pari Comiso con il Battiati

I verdearancio recuperano due gol e sfiorano il successo in diverse occasioni Foto Corrierediragusa.it

Belvedere Città Giardino - Santa Croce 0 – 1
Marcatore: 17’ st Bonarrigo

SANTA CROCE : Annese, Piluso, Nei, Ruscica, Basile, Di Martino, Iurato (24’st Scribano), Buscema, Puma (5’st Cassibba), Bonarrigo, Incardona (45’st Ragusa).
Arbitro: Piccitto di Ragusa.


Con il minimo sforzo e il massimo risultato, il Santa Croce viola il sintetico «Erg» di Siracusa superando il Belvedere per 1-0 e rilanciandosi ancora in classifica. La gara è stata caratterizzata da poche emozioni e dall’insufficiente arbitraggio del direttore di gara e della terna che, forse alla prima esperienza in Promozione, hanno diretto in modo assolutamente insufficiente. Il primo tempo è stato caratterizzato da un equilibrio in campo e da un gioco sottotono condotto da ambedue le squadra. Solo un sussulto intorno al 30’ quando il Belvedere si faceva vedere in avanti ma la conclusione in porta veniva parata da Annese.

Nella ripresa era però il Santa Croce che dimostrava una certa superiorità tecnica e nel gioco. Al 5’ Bonarrigo (nella foto) lanciava in area per Puma ma il portiere Cerruto parava. Al 10’ Incardona serviva in area Bonarrigo il cui tiro veniva parato anche stavolta dal portiere locale. Al 17’ per un fallo su Buscema, anche in questa gara in grande evidenza, Bonarrigo calciava dal limite dell’area un tiro a «palombella» che si insaccava nel set alto della porta difesa da Cerruto. Il Belvedere reagiva blandamente allo svantaggio consentendo al Santa Croce di difendersi senza affanno e a controllare la gara fino al fischio finale, dopo sei minuti di recupero. Una nota negativa della giornata per il Santa Croce è stata l’ammonizione inflitta a Bonarrigo che, essendo diffidato, dovrà saltare la prossima gara in casa contro il Macchitella Gela.

Sporting Battiati - Comiso 2 – 2
Marcatori: 23’ Russo, 30’ Maccarrone, 35’ Linguanti, 35’st Rimmaudo.
COMISO: Gurrieri, Guarino, Nigita, Principato, Costa, Nicosia, Valerio, Blanco, Rimmaudo, Linguanti, Talarico (1’st Mascara).


Risultato bugiardo per il Comiso che avrebbe meritato la vittoria e i tre punti per quanto fatto vedere durante la gara e le tante occasioni sprecate, fra cui un palo e una traversa. I locali iniziavano la gara assumendo subito le redini del gioco e schiacciando i verdearancio nella loro metà campo. Al 23’ era Russo che portava in vantaggio la formazione etnea e sette minuti dopo Maccarrone in mischia raddoppiava. Il Comiso non si perdeva d’animo e trovava il 2-1 con Linguanti con un gran tiro da fuori area. Nella ripresa i verdearancio di Lucenti si presentavano in campo con maggiore lucidità tecnica e tattica, macinando gioco e occasioni da rete. Mascara, entrato in campo ad inizio ripresa, aveva nei primi minuti la palla del pareggio ma la sciupava, così come Rimmaudo che produceva due palle gol messe fuori e prendeva un palo alla terza occasione davanti la porta dei locali. Dopo una altra occasione da rete di Mascara era ancora Rimmaudo che aveva la palla del pareggio ma spediva sulla traversa. Il gol del pari però giungeva al 35’ con lo stesso Rimmaudo che sul finale veniva falciato fuori area con espulsione del portiere etneo. In inferiorità numerica i padroni di casa si chiudevano a riccio nel finale e la gara si concludeva con la divisione della posta in palio. Comiso comunque che ha disputato un’ottima prestazione, dominando dal punto di vista fisico che caratteriale.