Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1329
SANTA CROCE CAMERINA - 30/01/2015
Sport - Calcio, Promozione: entrambe in casa le due iblee per la sesta di ritorno

Ultima chiamata per il Comiso, S. Croce atteso al riscatto

Tre squalificati tra i biancazzurri contro il Pachino, i comisani sono al completo ed affrontano il Macchitella Gela Foto Corrierediragusa.it

Devono vincere assolutamente Comiso e Santa Croce, la prima per cercare di risalire dall’ultimo posto in classifica, la seconda per riprendere il cammino verso l’Eccellenza, interrotto da una direzione di gara avversa subita domenica scorsa a Gela nella gara persa contro l’Atletico ad opera dell’arbitro Cusumano di Caltanissetta.

Il Comiso vuole finalmente sfruttare il fattore campo contro una diretta concorrente per la salvezza, il Macchitella Gela, che ha dimostrato in questo campionato di meritare ben altre posizioni di classifica. La formazione verdearancio è perennemente alle prese con problemi di organico e di affidabilità dei giocatori. A fronte dell’assenza di Costa, squalificato, in squadra rientreranno Linguanti, dall’infortunio, Mascara e Valerio, dalle squalifiche. Nota positiva è l’assenza di infortunati e la volontà di compattare la squadra in vista delle prossime tre gare con Macchitella Gela, Sporting Battiati e Sicula Leonzio, che saranno fondamentali per gli esiti finali del campionato. L’undici allenato da Lucenti vorrà sfruttare in pieno gli scontri diretti con le prime due e cercare almeno un punto contro la capolista, avendo la possibilità di giocare in casa. Il Comiso vorrà centrare infatti i play out e basterebbe una vittoria per creare morale e gettare le basi per un riscatto possibile e realizzabile.

Il Santa Croce affronterà in casa il Pachino, che si è rafforzato con buoni acquisti e ha dato segnali di sensibile ripresa. A remare contro la formazione biancoazzurra però, oltre le direzioni arbitrali scandalose come quella, come detto, di domenica scorsa che ha lasciato un pesante strascico con le squalifiche di Iurato, Basile e Incardona, c’è anche quella di non poter disporre di altri in quanto infortunati. Mancherà infatti Scacco che si è infortunato mercoledì in allenamento costringendo l’allenatore-giocatore Buoncompagni a doversi schierare dal primo minuto in difesa nel ruolo di centrale, insieme a Di Martino. Esterni di difesa saranno Piluso e Nei mentre davanti il reparto arretrato saranno schierati Buscema e Scribano. Esterni di centrocampo saranno Puma e Ruscica con, a centro, Bonarrigo, che sosterrà la sola punta La Vaccara. In panchina però siederanno molti under. L’ambiente però, proprio in seguito alla cocente ingiustizia di una direzione arbitrale di parte, è comunque caricato e gli stessi tifosi, molti dei quali hanno assistito allo «show» dell’arbitro Cusumano a Gela, non vorranno far mancare il supporto alla propria squadra.