Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 943
SANTA CROCE CAMERINA - 23/11/2014
Sport - Calcio, Promozione: il successo sul campo del Gela fa recupearre una posizione in classifica

Gol capolavoro di La Vaccara regala i 3 punti al S. Croce

Di Giacomo ha parato un rigore, festa dei tifosi al seguito Foto Corrierediragusa.it

Gela-S.Croce:0-1
Marcatore: 38´pt La Vaccara


Incredibile vittoria esterna del Santa Croce che batte il Gela terza in classifica, scavalca una posizione, passando da quinta a quarta e si annovera ormai definitivamente fra le regine del campionato. Gara gagliarda della formazione allenata da Buoncompagni e La Vaccara (nella foto), con episodi fortunati ma dove anche le capacità del Santa Croce hanno avuto un peso non indifferente per il risultato finale. A fronte di un primo tempo senza grosse emozioni con una leggera superiorità del Gela e con il Santa Croce che controllava la gara e si difendeva con ordine, nella ripresa i locali aumentavano la pressione nell’area ospite. Due grandi parate di Di Giacomo impedivano il vantaggio del Gela ma al 30’, da un cross di Mezzasalma, Basile, cercando di intervenire di testa in area, colpiva invece con un braccio inducendo il direttore di gara ad assegnare il rigore. Sul dischetto si presentava Genova il cui tiro veniva parato ancora una volta da un grande Andrea Di Giacomo. Il Gela, subito lo smacco, si buttava con veemenza in attacco senza però creare vere e proprie occasioni da rete e lasciando al Santa Croce solo azioni di contropiede. In una di queste, al 38’, Bonarrigo lanciava in area La Vaccara che non agganciava la sfera, facendosi quasi scivolare la palla sul fondo. Il bravo bomber compiva allora il capolavoro, che forse ricorderà per molto tempo.
Nel tentativo di recuperare il pallone che si stava perdendo sul fondo, colpiva in scivolata il pallone che si indirizzava tra palo e portiere e si insaccava in rete. Tripudio per i giocatori, i dirigenti e i tifosi al seguito per il colpaccio del bravo centravanti-allenatore.

Il Gela cercava il pareggio ma in un paio di occasioni il difensore Scacco, entrato nei minuti finali al posto di Puma, compiva anche lui due prodigiosi interventi difensivi che salvavano il risultato e consentivano al Santa Croce di battere in casa la terza in classifica del torneo. Domenica prossima il Gela, che precede il Santa Croce in classifica di due punti, osserverà il suo turno di riposo mentre la formazione biancoazzurra affronterà fra le mura amiche l’Atletico Catania, avendo la possibilità di poter scavalcare lo stesso Gela e posizionarsi al terzo posto in classifica.