Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1513
SANTA CROCE CAMERINA - 02/11/2014
Sport - Calcio, Promozione: due successi per le iblee che si rilanciano in classifica

Ritorno alla vittoria per il Comiso, goleada S. Croce

Bonarrigo ha trascinato i santacrocesi, andati a rete ben 5 volte Foto Corrierediragusa.it

Comiso – Città di Catania: 3 - 1
Santa Croce – Sporting Battiati: 5 – 2


COMISO: Gurrieri D., Secondo, Giarratana, Guarino, Giallongo, Comandatore, Gurrieri M. (30’st De Maria), Manuello, Mascara, Cinnirella (12’st Nobile), Rimmaudo (Navanzino). All Fichera.

CITTA’ DI CATANIA: Guzzardi, Tamburella, Falletta, Marabito, Campilo, Coniglio, Di Venuto, Biatti, Gueje, Maesano, Gargone.

Marcatori: 18’ e 20’st Rimmaudo, 10’st Cinnirella, 40’ st Maesano (rig)
Arbitro Costantino di Barcellona


Il Comiso torna alla vittoria conquistando il primo successo in casa del campionato contro un tenace Citta di Catania, scacciando via gli incubi di un inizio di campionato incerto e sfortunato. Inizio veemente dei verdearancio che imponevano gioco e fraseggi concreti e risolutivi che portavano al 18’ al vantaggio di Rimmaudo, bravo a tagliare la difesa e segnare. Poi il Comiso calava per il ritorno degli ospiti ma anche per l’incapacità della squadra ad accorciare i reparti e il gioco. Nell’intervallo Fichera incitava i suoi a produrre un gioco corto e più redditizio che veniva in effetti messo in atto dai suoi giocatori che brillavano anche per il miglior gioco sulle fasce. Al 10’ della ripresa Cinnirella segnava il 2-0 al termine di una azione veloce e tutta di prima. Il raddoppio metteva le ali al Comiso che al 20’ si portava sul 3-0 con la doppietta di Rimmaudo che sfuggiva alla trappola del fuorigioco e trafiggeva Guzzardi. Al 40’ una indecisione del nuovo entrato De Maria provocava il rigore che veniva trasformato da Maesani. Importante però la vittoria per il Comiso che si ritaglia fiducia e morale e vede delle migliori prospettive in questo campionato.

Santa Croce – Sporting Battiati 5 – 2
Marcatori: 2’ Iddrisu; 14’, 17’st e 27’st (rig) Bonarrigo; 23’st Patanè; 39’st La Vaccara; 41’st Scribano

SANTA CROCE: Licitra, Piluso, Nei (25’st Annese), Scribano, Di Martino, Basile, Incardona, Ruscica, La Vaccara (42’st Cascone), Bonarrigo, Puma (25’st Ragusa). All.ri Buoncompagni e La Vaccara.
SPORTING BATTIATI: Fazzolari, Vitale ( 42’st Arena), Lanzafame, Russo, Patanè, Giacone, Cultraro, Mirabella (30’ st Mongelli), Pecorini (18’st Sciuto), Luca, Iddrisu. All.re Di Gregorio.
Arbitro: La Rosa di Barcellona

Note: espulsi Licitra (SC) e Patanè (SB). Ammoniti: La Vaccara (SC); Cultraro e Sciuto (SB). Angoli 3-3. Rec 1’ e 3’.


Un sontuoso Bonarrigo trascina il Santa Croce alla quinta vittoria stagionale, decretando il consolidamento della posizione in classifica nella zona play off ma, soprattutto, sancendo l’ingresso ormai definitivo fra le squadre nobili del torneo. Reduce dal deludente pareggio del turno precedente contro il Macchitella Gela, che è stato in effetti una mancata vittoria a causa di incertezze della difesa, il Santa Croce si presentava in campo ancora con la paura di non fare bene in questo reparto. E la paura si tramutava subito, ad inizio gara, in incubo perché già al 2’ gli ospiti passavano in vantaggio con Iddrisu che si faceva trovare pronto alla deviazione in rete, raccogliendo l’assist di Luca che si beveva mezza difesa e metteva nelle condizioni il giocatore di colore di segnare indisturbato. Il Santa Croce reagiva subito e dopo dodici minuti pareggiava con il primo gol-show di Bonarrigo che si faceva trovare smarcato in area su un preciso lancio di Piluso e, al volo, insaccava a mezza altezza alla sinistra di Fazzolari. Dopo il pareggio lo Sporting Battiati esauriva la propria verve offensiva, lasciando ai locali il gioco e le occasioni da rete. Al 16’ Bonarrigo mandava di poco alto. Al 19’ era Piluso che mandava alto sopra la traversa da buona posizione. Al 25’ ancora Bonarrigo mandava sul palo su tiro di punizione. Al 26’ La Vaccara, dopo una pregevole ispirazione di Bonarrigo, calciava di poco alto. Al 32’ Fazzolari precedeva di poco Incardona lanciato a rete. Nessun azione degna di cronaca invece per gli ospiti. Il Santa Croce passava in vantaggio al 17’ della ripresa ancora con Bonarrigo che si faceva trovare sotto rete e insaccava dopo uno splendido assist di La Vaccara in area. Dopo lo svantaggio gli ospiti si rendevano più concreti e riuscivano a pareggiare al 23’ con Paternò sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

L’arbitro poi espelleva il portiere Licitra reo di aver buttato a terra a gioco fermo Cultrera che si era prodotto invece in una vera e propria «sceneggiata napoletana». Il Santa Croce reagiva con veemenza e si portava sul 3-2 con un rigore trasformato ancora da Bonarrigo, concesso per atterramento in area di Incardona. L’undici biancazzurro straripava segnando il 4-2 al 39’ con La Vaccara e sancendo il definitivo 5-2 al 41’ con Scribano.