Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 768
SANTA CROCE CAMERINA - 31/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: i verdearancio presentano il nuovo acquisto Comandatore

Comiso deve vincere, S. Croce al completo contro il Battiati

Nessun problema per Bonarrigo, rientra La Vaccara Foto Corrierediragusa.it

Nona giornata di andata (2 nov. 2014)
Comiso – Città di Catania
Santa Croce – Sporting Battiati


Superata la boa della metà del girone di andata, Comiso e Santa Croce navigano a vista su un campionato che per ognuna ha preso una rotta differente e che potrebbe riservare la scoperta di approdi diversi.

Il Comiso deve cercare di uscire fuori dalle secche della bassa classifica nelle quali è relegata per avere collezionato solo due vittorie e ben sei sconfitte, l’ultima delle quali, contro la capolista Sicula Leonzio, è stata comunque ben giocata dall’undici verdearancio al punto da far intravedere una uscita dal tunnel della crisi. Il tecnico Sandro Fichera auspica la classica vittoria scacciacrisi in quanto la squadra ha dimostrato chiari segnali di un deciso risveglio in termini di capacità di gioco e di concretezza. La vittoria, sfruttando anche il fattore campo contro una formazione di metà classifica, non è un risultato difficile. Occorrerà solo che l’undici del presidente Mascara metta da parte le tante remore mentali che l’hanno attanagliata fino adesso e acquisti più sicurezza e coscienza dei propri mezzi. Una vittoria, in effetti, può dare la scossa ad un gruppo che ha dimostrato di avere le potenzialità per emergere.

Il Comiso per la gara contro il Città di Catania si presenta con i ranghi al completo e in più un nuovo acquisto. In settimana infatti è stato tesserato Luca Comandatore, classe ’96, centrocampista centrale, lo scorso anno al Vittoria e allo Scordia in Eccellenza, un buon elemento che potrebbe dare una certa disciplina tattica al reparto. Il nuovo arrivato partirà dalla panchina in quanto non è stato in attività e dovrà recuperare fisicamente. Fichera lo potrebbe però impiegare in corso di partita per poter dare un apporto alla squadra.

Il Santa Croce (nella foto) contro la terz’ultima in classifica, lo Sporting Battiati, vorrà continuare la striscia positiva di partite che l’hanno proiettata in piena zona play off in campionato e qualificata per gli ottavi di finale della Coppa Italia di categoria. Bonarrigo e compagni sembrano abbiano preso il filo giusto. La squadra ha assunto un suo carattere e personalità, gioca bene e con costrutto, segna senza molte difficoltà – ha realizzato ben ventuno gol in otto giornate – e annovera un organico ben affiatato e combattivo. Il tecnico Buoncompagni predica però umiltà e costanza. La formazione catanese verrà a Santa Croce senza avere niente da perdere per cui giocherà a viso aperto e con la volontà di fare più punti possibili. Un calo di concentrazione della formazione biancazzurra potrebbe dare il fianco agli avversari che forse meritano una posizione di classifica migliore e per questo non proprio deboli.

Nel Santa Croce è incerta la presenza di Consalvo che si è infortunato mercoledì in allenamento per cui rientrerebbe dal primo minuto La Vaccara con Puma che verrebbe spostato esterno sinistro in alternativa a Iurato e con Piluso che, a sua volta, prenderebbe posto a centrocampo con Ruscica. Il tecnico Buoncompagni ritornerebbe in panchina dopo l’infortunio che l’ha tenuto fuori per un paio di turni. Nessun problema neanche per Bonarrigo che aveva avuto anch’egli un risentimento muscolare ma che pare abbia recuperato. Le buone prestazioni del Santa Croce hanno acceso un certo ritorno di pubblico sugli spalti del «Kennedy» e creato un clima di piacevole ottimismo per il futuro.