Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 857
SANTA CROCE CAMERINA - 25/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: in gol Bonarrigo su rigore e Incardona nel finale del primo tempo

S. Croce pari con gol a Gela, il Comiso affronta la capolista

La Sicula Leonzio è favorita contro i verdearancio che vengono da un periodo negativo Foto Corrierediragusa.it

Macchitella Gela: Migliore, Turco, Tuvè, Iudice (35´pt Cinici), Spampinato, Catania, Giarrizzo, Fausciana, Casabona, Scudera, Castania (18´st Cirignotta). A disp: Spitale, Faraci, Russello, Fraglica, Mezzasalma. All: Fausciana

S. Croce Camerina: Annese, Piluso, Nei, Scribano (38´st Iurato), Scacco, Ragusa, Consalvo (28´st La Vaccara), Ruscica, Puma (28´st Basile), Bonarrigo, Incardona. A disp. : La Rocca, Di Martino, Cascone, Gambara. All: La Vaccara

Arbitro: Di Gregorio di Catania
Marcatori:: 1´pt Catania, 21´pt Bonarrigo (rig.), 44´pt Incardona, 11´st Scudera



Il Santa Croce pareggia 2-2 a Gela contro il Macchitella, squadra che non viene annoverata fra le nobili del torneo ma che nel prosieguo del campionato ha dimostrato di essere formazione tosta e ben organizzata. La formazione biancazzurra, a sole 72 ore dalla gara di Coppa Italia giocata mercoledì contro Ragusa, ha mostrato di avere ancora nelle gambe la gara tirata e combattuta con l’undici di Utro per cui ha sfoderato una prestazione molto al di sotto delle sue reali possibilità, facendo registrare dei cali tecnici e fisici importanti che potevano portare anche alla sconfitta. Per come è andata la gara quindi il punto guadagnato dal Santa Croce può essere considerato un punto prezioso, considerando che consente di allungare la striscia positiva di partite e di mantenersi nel novero delle formazioni di prima linea.

Il Macchitella era passato subito in vantaggio nei primi minuti di gara ma il Santa Croce riusciva a pareggiare al 21’ con un calcio di rigore trasformato da Bonarrigo. I biancazzurri passavano addirittura in vantaggio nel finale di tempo con Incardona ma subivano il calo fisico e il ritorno degli avversari che pareggiavano e sfioravano la vittoria nel finale di gara.

Il Comiso farà visita alla capolista Sicula Leonzio senza nutrire timori reverenziali, ben cosciente che le ultime gare sono state infarcite di veri e propri episodi sfortunati che hanno segnato negativamente l’esito degli incontri. L’affrontare la migliore squadra del torneo sembra uno stimolo maggiore per i ragazzi allenati da Fichera, il quale in settimana, assieme ai giocatori, ha avuto la fiducia della società e del presidente Mascara. La formazione sarà al completo e il tecnico Fichera si dice convinto di disputare una buona gara in quanto i suoi ragazzi sembrano godere di una buona fase fisica e mentale. Il tecnico calatino è convinto anche che la squadra dimostrerà altre capacità fino adesso non emerse e che ci sarà quell’inversione di tendenza che i tifosi aspettano da tempo.