Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 967
SANTA CROCE CAMERINA - 19/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: tripletta dei santacrocesi alla prima vittoria casalinga

S. Croce batte Belvedere. Comiso perde: è crisi

Al "Comunale" si è giocato a porte chiuse. Il presidente Mascara consegna la squadra al sindaco? Foto Corrierediragusa.it

S.Croce – Belvedere 3-0
Marcatori: 9’ pt Consalvo, 45’ pt Puma, 42’st Incardona

S. Croce: Annese, Piluso, Nei, Scribano (40’st Iurato), Scacco, Ragusa, Consalvo, Ruscica (48’st Cascone), Puma (28’st La Vaccara), Bonarrigo, Incardona. All.ri Buoncompagni e La Vaccara.

Belvedere: Cerruto, Giardina, Conti (30’st Rizzo), Falla, Rossitto, Saraceno, Gambino, Infantino (18’st Tinè), Carrabino, Gatto, Spoto (24’st Alì). All. Bonarrigo

Arbitro: Maugeri di Acireale


Il Santa Croce (nella foto: la formazione) conquista finalmente la prima vittoria in casa fra Coppa Italia e campionato, rifilando un perentorio e convincente 3-0 al Belvedere che nei due precedenti turni aveva fermato sul pareggio Ragusa e Palazzolo. Buona la prova dei biancoazzurri che hanno brillato per gioco e attuazione degli automatismi tattici, sfornando una prestazione impeccabile per capacità di elaborare un buon gioco, aver saputo interpretare al meglio la fase difensiva, essersi saputa adattare ad una certa pressione degli avversari nella ripresa. Anche la tenuta mentale è stata eccellente dopo il mancato 3-0 per il rigore sbagliato da Bonarrigo nel finale di primo tempo che avrebbe potuto chiudere la gara anzitempo ed invece ha dato una qualche chance, sebbene non saputa cogliere, al Belvedere che nella ripresa ha attaccato per cercare almeno il pareggio.

Il Santa Croce entrava in partita solo dopo dieci minuti. Gli ospiti in questo lasso di tempo avevano due occasioni al 5’ con Carrabino il cui tiro veniva sporcato da un difensore locale e finiva per poco in angolo e al 7’ con Gatto che di punizione impegnava in una difficile respinta con i pugni Annese. Alla prima incursione decisa dei locali però la rete del vantaggio biancoazzurro. Ruscica lanciava sulla fascia sinistra Consalvo che superava il suo controllore, entrava in area e lasciava partire un tiro che superava Cerruto senza che un altro difensore siracusano riusciva a respingere ma che ribadiva anzi la palla in rete. Scarsa la reazione del Belvedere mentre il Santa Croce si rendeva pericoloso in diverse occasioni. Al 45’Bonarrigo fluidificava sulla fascia destra, lasciandosi dietro tre difensori, crossava sotto porta dove interveniva Puma e segnava. Al 46’ era la volta di Incardona che si incuneava in area e veniva atterrato. Il rigore lo calciava Bonarrigo che insaccava ma l’arbitro faceva ripetere il penalty perché l’ex Ragusa aveva fermato la sua rincorsa. Il seguente tiro dagli undici metri veniva però sbagliato dallo stesso Bonarrigo.

Nella ripresa era vano il forcing del Belvedere che dimostrava poco idee e scarso costrutto di gioco. Nel finale, al 42’, La Vaccara lanciava in contropiede Incardona che dalla metà campo scendeva, si liberava di quattro difensori, aggirava il portiere e insaccava. Con questa vittoria il Santa Croce sale a 12 punti, entrando in zona play-off.

Comiso-Sporting Battiati: 0-1
Marcatore: 30´ st Iddrisu

Comiso: D. Gurrieri, Secondo, Giallongo, Manuello (65´ Nigita), Giarratana, Guarino, Rimmaudo, M. Gurrieri, Cinnirella, Mascara, Altamore.
Allenatore: Fichera


Il Comiso perde ancora una volta clamorosamente in casa contro la penultima del torneo, lo Sporting Battiati, che, ad onore di cronaca, aveva fermato la scorsa domenica in casa il Ragusa. Eppure la prestazione dei verdearancio non è stata insufficiente, anzi. Il Comiso infatti ha concretizzato ben quattro-cinque palle-gol clamorose e sciupate per un nonnulla dagli avanti la prima delle quali al 25’ da Cinnirella che sbagliava la più facile delle occasioni. Lo stesso centravanti al 38’ sciupava la seconda possibilità e Mascara non riusciva a concretizzare le sue classiche punizioni dal limite. Al 30’ della ripresa gli ospiti realizzavano il gol dell’1-0 con la sola palla-gol elaborata in tutta la gara.

Il presidente Luigi Mascara, salvo decisioni contrarie, ha annunciato che è intenzionato a consegnare domani le chiavi della società al Comune per la questione del campo di calcio che ha costretto la società verdearancio a giocare per la terza volta a porte chiuse. Se il presidente del Comiso metterà in atto la sua intenzione di consegnare la squadra al Comune, la situazione di crisi verrebbe ad emergere in tutta la sua gravità e potrebbe portare ad una involuzione nella partecipazione dei verdearancio al campionato di Promozione.