Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 955
SANTA CROCE CAMERINA - 10/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: entrambe le formazioni iblee cercano riscatto in trasferta

E´ dura per il Comiso a Gela, S. Croce favorito a Pachino

Il Macchitella ha sconfitto il Ragusa domenica scorsa. Sul campo dell’ultima in classifica i santacrocesi non dovrebbero avere problemi Foto Corrierediragusa.it

Comiso e Santa Croce sono chiamate ad un pronto riscatto dopo le cocenti sconfitte patite in casa domenica scorsa che hanno bloccato la ripresa vista in ambedue le formazioni nel turno precedente.

Il Comiso gioca in anticipo sabato alle ore 15,30 contro il Macchitella Gela che, domenica scorsa, ha espugnato un po’ a sorpresa il campo del Ragusa. La formazione gelese che prende il nome da un quartiere della città, tra le tre formazioni nissene, è quella accreditata di qualità inferiore alle altre due ma, nella partita contro il Ragusa, ha dimostrato di essere una squadra competitiva e senza paure. Forte di questa vittoria il Macchitella Gela vorrà confermare quanto di buono fatto nel capoluogo ibleo per cui per il Comiso la gara si presenta difficile, sebbene senza il pronostico chiuso. La formazione allenata da Sandro Fichera vorrà infatti dimostrare che la cocente sconfitta di domenica scorsa in casa contro il Belvedere è stato solo un incidente di percorso, seppur pesante, che non dovrebbe incidere nella ripresa dimostrata dalla squadra nel turno precedente. Mancherà il solo Nobile, squalificato per due giornate.

Nel Santa Croce c’è invece aria di ottimismo sebbene la squadra proviene da due sconfitte, quella interna di campionato contro la capolista e quella esterna il Coppa Italia con il Ragusa. Le due sconfitte infatti non sono maturate dopo gare giocate male o senza aver lottato, bensì dopo incontri duri e giocati con grande impegno e concretezza dalla formazione biancoazzurra. Una forte dose di sfortuna ha contribuito ai due risultati negativi e la squadra è comunque in grado di poter affrontare situazioni difficili e di giocare con convinzione e capacità. Mancherà il solo Scribano, squalificato, mentre sono ormai a pieno regime Scacco e il portiere Annese.