Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 916
SANTA CROCE CAMERINA - 12/09/2014
Sport - Calcio, Promozione: i verdearancio recuperano Gurrieri, Guarino e Oscar Mascara

Comiso a Valverde per i punti, S.Croce contro Palazzolo

Nel S. Croce, reduce dal successo di domenica scorsa, in campo La Vaccara e Incardona Foto Corrierediragusa.it

Le partite delle iblee della 2a giornata:
Città di Valverde – Comiso
Santa Croce – Sport Club Palazzolo


Il Comiso si trova già a rimediare alla brutta partenza di campionato di domenica scorsa in casa dove ha rimediato una perentoria sconfitta per 3-1 dai cugini del Santa Croce. La squadra, rimediati i gap fisici sopraggiunti ad agosto per il ritardato inizio di preparazione, deve ancora scontare notevoli lacune tecniche, accentuate domenica scorsa dalle assenze in difesa di Guarino e in attacco di Cimino, in quanto ambedue squalificati. I due rientreranno domenica nella partita contro il Valverde e con loro rientrerà in squadra pure Giovanni Cinnirella che, finalmente e dopo un’assenza prolungata, sarà a disposizione di mister Carbonaro. Mancherà lo squalificato Manuello. L’altra positiva novità è però il ritorno nelle file del Comiso di Oscar Mascara, il funambolico centrocampista da anni in verdearancio, che ha sempre dato un contributo di qualità alla squadra se non altro per i suoi pericolosi tiri di punizione, conclusisi molte volte con la conclusione in rete. L’arrivo dei tre elementi di categoria superiore, promessi dal presidente Luigi Mascara prima dell’esordio di campionato, fino ad oggi non si sono concretizzati, sebbene i dirigenti del Comiso stanno ancora lavorando per l’arrivo promesso.
La squadra però dovrebbe trarre frutto dai recuperi. La presenza di Guarino in difesa, come si era visto nella partita di ritorno di Coppa Italia a Santa Croce contro i biancoazzurri locali, dovrebbe di per sé consentire di riequilibrare l’assetto fra difesa e centrocampo, dove Mirco Gurrieri ha dimostrato che, se supportato efficacemente, potrebbe dar un grosso contributo alla fase offensiva.

Chi sembra ben lanciato è invece il Santa Croce, reduce dalla vittoria esterna di Comiso. La formazione allenata da Buoncompagni e La Vaccara (nella foto) all’esordio ha confermato quanto fatto vedere nel primo turno di Coppa Italia nelle due sfide con il Comiso: buono stato fisico, eccellente coordinamento fra i vari reparti, padronanza di un buon gioco e di fluenti manovre. Su di tutti spicca Bonarrigo che è la vera anima della squadra attorno al quale si innestano le profusioni sulle fasce e a centrocampo di Piluso e Ruscica che, tutti e tre insieme, producono una buona mole di gioco e di occasioni da rete. Il Santa Croce deve perfezionare solo l’efficacia delle conclusioni a rete e una migliore fase di contenimento in difesa. La formazione biancoazzurra affronterà in casa, all’esordio fra le mura amiche in questo campionato, un ostico Sport Club Palazzolo che saggerà al meglio le potenzialità dell’undici camarinense, in quanto fra le squadre candidate al successo finale del torneo. Nel Santa Croce rientreranno Incardona e La Vaccara dal primo minuto mentre il portiere Annese, sebbene recuperato, verrà tenuto ancora precauzionalmente in panchina. Mancheranno ancora il difensore Scacco, del quale perdura l’indisponibilità per problemi fisici e l’attaccante Rizzo che sarà assente fino al 29 settembre.