Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1124
SANTA CROCE CAMERINA - 17/05/2014
Sport - Calcio, Promozione: tra i biancazzurri assenti per squalifica Rizzo e Ragusa, Vasile perchè infortunato

Finale di Coppa per il S. Croce a S. Cataldo contro Mussomeli

Centinaia di tifosi al seguito della squadra per un’occasione storica. Chi vince va anche in Eccellenza Foto Corrierediragusa.it

Ci siamo. Tutto è pronto per la finale di Coppa Italia Promozione fra il Santa Croce (nella foto) e il Mussomeli che si giocherà domenica sul campo sintetico del «Valentino Mazzola» di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta e che, oltre alla prestigiosa Coppa, regalerà alla vincitrice del trofeo un posto nell’ambito campionato di Eccellenza. I tifosi raggiungeranno il centro nisseno con due autobus e innumerevoli auto private al seguito della squadra e la febbre della gara fra i supporters ha raggiunti livelli elevati. La squadra, in questo mese di riposo dalle competizioni, si è allenata anche sul campo sintetico dell’ex Enal di Ragusa, confrontandosi in amichevoli che hanno tenuto in caldo i ragazzi di Buoncompagni e La Vaccara che sono giunti alla finale di Coppa Italia ben rodati, carichi e atleticamente in buona salute.

Mancheranno Rizzo e Ragusa, squalificati e Vasile che si è infortunato nell’ultima gara di campionato contro il Comiso, un giocatore quindi per i tre settori tattici della difesa (Ragusa), del centrocampo (Vasile) e dell’attacco (Rizzo). Anche il Mussomeli dovrà fare a meno di tre pedine fondamentali della squadra, le cui assenze pesano forse un tantino di più rispetto a quelle dei biancazzurri. Mancheranno infatti il forte attaccante Scarpinato, il centrocampista Privitera – uno dei mediani più forti del campionato di Promozione – e il difensore Lo Bianco. Il Mussomeli avrà, almeno sulla carta, anche un altro avversario, oltre al Santa Croce: il fondo del campo in sintetico, dove, si è visto in campionato, la formazione nissena non brilla, facendo emergere imperfezioni tattiche e atletiche. Lo si è visto pure domenica scorsa a Gela, dove il Mussomeli, su un campo sintetico, è stata sconfitta per 3-1 dal Comprensorio Normanno, nella finale play off di Promozione che ha consentito alla formazione paternese di accedere all’Eccellenza.

La sconfitta del Mussomeli non è però stata accolta bene dal Santa Croce, in quanto non ha permesso ai biancazzurri di accedere a sua volta in Eccellenza, senza aspettare la finale. Il Mussomeli dovrà quindi contare anch’esso sulla finale di Coppa Italia per salire nella categoria superiore, costringendo quindi il Santa Croce a giocarsi la gara a viso aperto. Non c’è una favorita della vigilia, sia per le assenze in ambedue le formazioni sia per l’incertezza legata al fondo del campo. La formazione del Santa Croce è ancora in fase di definizione. In porta è sicuro Gurrieri e in difesa Buoncompagni, Scacco, Basile e Giarratana. A centrocampo c’è una maglia in ballottaggio fra Nasello e Cascone, poi il resto del reparto sarà completato da Bennardo, Bonarrigo e Quintana e l’attacco da Shehu e La Vaccara. La formazione verrà comunque definita all’ultimo momento. La gara avrà inizio alle ore 16,30.