Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1298
SANTA CROCE CAMERINA - 05/03/2014
Sport - Calcio, Promozione: l’andata dei quarti di Coppa Italia al comunale ipparino

Il S. Croce non riesce a far breccia nella difesa del Dattilo

Costruite buone azioni fin sotto rete avversaria ma poco incisive in fase di conclusione. Ritorno tra due settimane a Custonaci Foto Corrierediragusa.it

Santa Croce - Dattilo: 0 – 0

SANTA CROCE: Gurrieri, Giarratana, Basile, Cascone (29’st Nasello), Scacco, Ragusa, Puma (8 st Quintana), Bennardo, La Vaccara, Bonarrigo, Rizzo. All.ri Buoncompagni e La Vaccara

DATTILO: Bevilacqua, Catalano, Emmolo, Di Paola, Marino S., Cinquemani, Parisi V. (23’st Benenati), Pisciotta, Parisi D., Marino T. (25’st Colomba), Cusumano (29’st Alberti). All.re Formisano

Arbitro: Materazzo di Siracusa


Doveva toccare al Santa Croce, in questa partita di andata dei quarti di finale di Coppa Italia Promozione, cercare di mettere a segno dei gol per far valere il fattore campo, ma i trapanesi del Dattilo, secondi in classifica del girone A di Promozione, hanno strappato il pareggio, contando nella partita di ritorno. E’ anche vero che la formazione biancoverde non ha segnato almeno quel gol che, nell’ottica dei 180 minuti, potrebbe valere doppio ed è proprio su tale prospettiva che il Santa Croce imposterà la gara di ritorno. La formazione biancazzurra non è riuscita a violare la rete avversaria, pur disputando una partita non certo negativa, costruendo buone azioni fin sotto rete avversaria ma dimostrandosi poco incisiva in fase di conclusione.

Merito anche degli avversari che si sono difesi bene e demerito del Santa Croce che ha mancato in alcune soluzioni tattiche. I due allenatori, infatti, hanno schierato ancora una volta Bonarrigo come terza punta, ma la mossa tattica non ha sortito alcun effetto perché è apparso evidente che questa soluzione ha ancora di più impoverito il reparto di centrocampo dedito alla costruzione del gioco, visto anche che Nasello e Quintana sono rimasti in panchina e quando sono entrati non hanno inciso più di tanto nell’animare il gioco. Primo tempo con una certa supremazia dei padroni di casa che hanno creato diverse occasioni in area avversaria, tutte imprecise nella fase conclusiva. Gli ospiti invece dopo un inizio di pressione nella metà campo dei locali si sono adagiati a controllare la gara, a parte una buona occasione al 38’ con Parisi che costringeva Gurrieri ad una difficile parata in angolo.

Inizio ripresa di marca locale con due azioni al 9’ e al 10’ che portavano prima Bennardo a colpire di testa, di poco fuori e poi di Rizzo che, solo davanti alla porta, veniva preceduto all’ultimo momento in angolo da un difensore. Finale di pressione dei locali con una grossa occasione ancora di Bennardo di testa da tiro di punizione e un’altra pericolosa degli ospiti con Parisi D. neutralizzata da Gurrieri. La gara di ritorno è in programma mercoledì 19 marzo a Custonaci.