Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 950
SANTA CROCE CAMERINA - 10/10/2012
Sport - Calcio: nella ripresa una traversa di Zid per gli ospiti

S. Croce e Real Ragusa pari nel derby di Coppa, 0 - 0

Poche le azioni degne di nota in una gara giocata al piccolo trotto

SANTA CROCE CAMERINA –REAL RAGUSA 0 – 0

SANTA CROCE CAMERINA : Cavone 6,5, Trama 6, Agosta 6, Consalvo 6,5, Fichera 6,5, Iurato 7,5, Zisa 5 (5’ st Fazio 6), Nasello 6, Di Stefano 5 (25’ st La Vaccara 6), Quintana 6, Incardona 6,5. All Lucenti

REAL RAGUSA : Mignacca 6, Terranova 6, Marino 6, Russo 6, La Rosa 6, Guarino 7, Assenza 5,5 (28’st Rizzo sv), Maliani 5,5, Zid 6, Barone 5,5 (8’st Guardabasso 6), Rimmaudo 5 (13’ st Pecorari 6). All Guarino

Arbitro: Cutrufo di Catania 6.


Pari e patta nel derby ragusano di Coppa Italia fra due squadre che hanno mostrato segnali diversi rispetto alle partite giocate domenica da entrambe. Soprattutto il Santa Croce non ha bissato la buona prestazione di domenica scorsa contro la Gymnica Scordia, sia perché mancavano Abbondio, D’Agosta e Nafae sia perché era venuto meno lo schema tattico utilizzato nel campo catanese. Consalvo infatti per tutto il primo tempo si è sacrificato nelle retrovie, facendo mancare l’apporto propositivo delle azioni in avanti.

Nella ripresa ristabiliti i ruoli Consalvo ha prodotto quanto è nelle sue capacità ma i compagni sono stati molto imprecisi nelle conclusioni. Nel Real Ragusa mancavano pure Micieli, Cortese e Cosentino ma la squadra non ha dimostrato di soffrire per le assenze dei tre, sebbene ha impostato la partita sul controllo a centrocampo e in difesa, anche se un certo agonismo dalla metà campo in poi tradiva l’intenzione di segnare almeno un gol, vista l’importanza dei gol in trasferta in una competizione a doppio turno.

Poche le azioni salienti. Nel primo tempo al 16’ punizione di Incardona con Iurato che di testa sotto porta manda alto. Al 31’, da un angolo, colpo di testa in area parato da Cavone, che compie poi un grande intervento quattro minuti dopo pa-rando un tiro dai trenta metri di Guarino. Nella ripresa Santa Croce più concreto con diverse occasioni sotto porta collezionate da Incardona, Quintana e La Vaccara. Al 34’ traversa di Zid su calcio d punizione di Russo e un minuto dopo da un cross di Quintana la punta La Vaccara spedisce di poco a lato.