Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 809
SANTA CROCE CAMERINA - 28/03/2012
Sport - Calcio: gli azzurri superano i quarti ed approdano in semifinale di coppa

Il S. Croce rifila 5 gol alla E. Grasso e passa il turno

Gli ospiti erano privi di ben sette titolari Foto Corrierediragusa.it

S. Croce – E. Grasso Siracusa 5-0
Marcatori: 11’, 19’ (rig), 20’st e 32’st (rig) Brugaletta, 36’st Manzella

S. Croce: Gurrieri 6,5, Indigeno 6, Basile 6, D’Agosta 6,5, Buoncompagni 6,5, Donato 6 (21’st Russo 6), Aprile 5,5, Incardona 6,5, Quintana 7, Brugaletta 8( 33.st Manzella 6,5), Di Vita 6 (34’st Rimmaudo sv) . All Buoncompagni.

E. Grasso Siracusa: Carucci 5, Luminario 5 , Saraceno M.5,5 , Porchia 6, Busà 4,5, Rizza 5 (27’st Piazzese 5), Pincio 6, Saraceno C.6,5, Carrabino 6,5, Orvieto 5 (5’st Bellofiore 5), Garofalo 6,5. All In-fanti.
Arbitro. Scarciotta di Caltanissetta 6,5. Coll Salute e Buontempo di Cal-tanissetta 6,5.
Note. Espulso Busà. Ammoniti Incardona e Gurrieri (SC), Saraceno C (EG).Angoli 2-1 per i locali


Con un rotondo risultato il Santa Croce mette al sicuro il passaggio del turno alla semifinale di Coppa Italia, surclassando la Enzo Grasso priva di ben sette titolari fra infortunati e assenti per motivi di lavoro.

Eppure il primo brivido della gara era stato ad opera degli ospiti già dopo pochi secondi dall’inizio della gara quando Garofalo, dopo essere stato smarcato da un compagno, si involava solo verso la porta avversaria, calciando a botta sicura. Sul tiro Gurrieri si produceva in una grande parata che salvava il risultato. Il Santa Croce reagiva subito e al 4’ Brugaletta si presentava in area avversaria e sferrava un tiro che costringeva Carucci in una parata in due tempi. Era il preludio del gol che arrivava all’11’ quando lo stesso Brugaletta si involava in contropiede, superava un difensore e batteva con un tiro di punta il portiere rossonero. La formazione di casa raddoppiava al 19’ quando Quintana scivolava sulla fascia sinistra e crossava in area.

Il tiro veniva deviato con un braccio da un difensore ospite e l’arbitro assegnava il rigore trasformato da Brugaletta. Timida reazione al 27’ degli ospiti che con Porchia tentavano il gol su punizione dal limite. La palla si perdeva però a lato. Al 29’ era ancora il Santa Croce che si rendeva pericoloso con una triangolazione Brugaletta-Incardona con quest’ultimo che tirava mandando la sfera di poco a lato. Al 35’ tiro dalla distanza di Di Vita respinto non senza affanno da Carucci.

Nella ripresa il Santa Croce dilagava. Al 9’ Brugaletta produceva una rovesciata in area che si perdeva di poco a lato. Al 20’dopo una bella azione smarcante, Quintana metteva al centro per Brugaletta che insaccava di precisione, portando a tre le reti dei locali. Al 32’ su tiro di Russo la palla veniva ancora una volta deviata con un braccio da un difensore ospite costringendo l’arbitro ad assegnare un altro penalty al Santa Croce. Brugaletta trasformava la massima punizione. Al 36’ Manzella portava a cinque le reti per i biancazzurri dopo una azione di contropiede e insaccando dopo essersi liberato del portiere.