Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 823
SANTA CROCE CAMERINA - 02/10/2011
Sport - Calcio: seconda sconfitta consecutiva per il S. Croce che è superato in casa dal Rosolini

In Promozione 3 sconfitte per le iblee. Vince solo l´Ispica

I vitussini hanno superato la Enzo Grasso con un rocambolesco 4 - 3
Foto CorrierediRagusa.it

Le formazioni iblee hanno rimediato tre sconfitte e una vittoria con la rinata Virtus Ispica che finalmente ha dato uno scossone alla sua classifica. Quattordici gol al passivo per le formazioni iblee contro solo cinque a favore, di cui quattro realizzati dalla sola formazione ispicese.

La Virtus Ispica infatti conquista la sua prima vittoria di campionato superando la Enzo Grasso di Siracusa con un sudato ma efficace 4-3 che offre finalmente alla formazione di Monaca un buon trampolino per poter iniziare una certa continuità di prestazioni positive. L’occasione la formazione ispicese l’avrà il prossimo turno con la partita esterna contro il Paternò ancora inchiodato a un solo punto in classifica.

Imprevista sconfitta per 1-2 invece per il S.Croce in casa contro il Rosolini (nella foto) che porta via i tre punti alla squadra allenata da Santoro ma che soprattutto porta via alla formazione biancazzurra la nomea di squadra candidata alla vittoria finale, soprattutto per il gioco che ha fatto vedere. La prestazione della compagine del presidente Marco Agnello è stata infatti a dir poco allarmante e inconcludente. La squadra biancazzurra non ha saputo imporsi contro una formazione che, quantunque si sia dimostrata solida, esperta e paziente, poteva essere comunque alla sua portata. Adesso per il S.Croce queste due sconfitte consecutive, quella di domenica scorsa fuori casa a Scordia e questa in casa contro il Rosolini, suonano intanto come un forte ridimensionamento delle sue po-tenzialità e qualità tecniche, oltre a metterne in discussione l’inserimento nelle zone alte della classifica se il rendimento della for-mazione di Santoro continuerà su questi livelli. Domenica, ancora in casa, il S.Croce avrà un osso duro con cui confrontarsi, la capolista Leonfortese che ha dimostrato di volare alto in questo campionato. Occorrerà subito che la formazione di Santoro riprenda il suo smalto e la sua vera identità.

Anche per l’Orsa Ragusa il turno non è stato favorevole facendosi superare in casa, sul sintetico dell’ex Enal, dalla ormai consolidata sorpresa Scordia per 0-4 che si conferma altra capolista terribile. Il sintetico ha favorito evidentemente i catanesi avvezzi a giocare su questo tipo di fondo di gioco, come quello casalingo. La sconfitta dell’Orsa è stata comunque determinata da due incertezze difensive che hanno poi incanalato la partita sul risultato largo e per certi versi immeritato per la formazione di Gulino.

Lo Scicli infine subisce un secco 5-0 contro la Leonfortese contro la quale nulla ha potuto subendo la legge del fattore campo oltre i propri demeriti. E’ stato un vero e proprio tracollo per la formazione allenata da Pino Rosa che ha retto solo per un’ora agli avversari e che poi hanno dovuto tirare i remi in barca per lo strapotere tecnico e tattico degli avversari. Uno Scicli da rivedere e soprattutto da rinforzare se si vuole almeno lottare per evitare i play out. Ancora il campionato è lungo e la formazione cremisi potrà rimettersi in carreggiata.