Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 769
SANTA CROCE CAMERINA - 19/09/2011
Sport - Calcio: vittoria da categoria superiore per il S.Croce

Goleada del Santa Croce sull´Agira Nissoria

Partita da punteggio tennistico
Foto CorrierediRagusa.it

SANTA CROCE CAMERINA – AGIRA NISSORIA 6 – 2

Marcatori : 13’ (rig), 18’ e 45’st (rig) Rizzo, 23’ Quintana, 9’st F.D’Agosta, 20’st Russo, 30’st e 40’st Faye Baye.

S. CROCE CAMERINA : Gurrieri 6, Guarino 6 (21’st Basile 6), Rimmaudo 6 (28’st Lentini sv), Russo 6,5, Buoncompagni 7, Iurato 7, D’Agosta F. 7,5 (11’st Incardona 6), D’Agosta D. 6,5, Quintana 7, Rizzo 6,5, Zisa 6,5. All Santoro 7.

AGIRA NISSORIA : Saraniti 6,5, Mullauro 6, Arena 5,5 (1’st Mordà 6), Scardilli F 6,5, Calderone 6,5, Leanza 5 (25’ Scardilli V. 6), Ingarao 6, Garofalo 5,5 (16’st Compagnone 5,5), Venniro 6,5, Muscolino 6,5, Faye Baye Dame 7. All Compagnone 5.

Arbitro: Matarazzo di Siracusa 7. Coll Gerbino e Finocchiaro di Acireale.

Note. Ammoniti: F.D’Agosta, D.D’Agosta (SC). Calderone, Muscolino, Scardilli F., Millauro, Compagnone (A). Angoli 8-2 per i locali. Rec.1’-3’.

Vittoria da categoria superiore per il S.Croce che, con un punteggio tennistico, supera il modesto Agira Nissoria, giocando novanta minuti alla grande, mostrando un pregevole gioco, superiorità tecniche ed individuali e tanta assiduità tattica. S.Croce sapientemente orchestrato dal «sempreverde» Saro Russo che a centrocampo ha dettato i ritmi della sua squadra, dove Davide D’Agosta, all’esordio in campionato, ha agito da abile cursore della manovra, Fabio D’Agosta da impeccabile rifinitore e Daniele Rizzo da trascinatore del reparto avanzato.

Prende sempre più quota l’altra punta, Emiliano Quintana, il «classe ‘95» che domenica dopo domenica sembra bruciare le tappe nella qualità e nel senso del gioco e che non sembra esagerato definire il nuovo talento del calcio ragusano. Ottima ovviamente la quadratura tattica spalmata in campo dal tecnico Michele Santoro che, come aveva lui stesso previsto alla vigilia, avrebbe avuto un significativo salto di qualità dal ritorno a centrocampo di Davide D’Agosta abile uomo di reparto, campione nei contrasti e nella interdizione. Il gioco sulle fasce espresso da Fabio D’Agosta e da Mattia Zisa hanno dato un quadro di sontuosa qualità a questo S.Croce di inizio campionato. La squadra di Santoro nel giro di venti minuti era giù sul 3-0.

Apriva le marcature al 13’ Rizzo su rigore che trasformare il penalty concesso dal direttore di gara per atterramento in area di Fabio D’Agosta. Dopo cinque minuti lo stesso Rizzo raddoppiava con un calcio di punizione dal limite e al 23’ Quintana portava a tre le reti di vantaggio del S.Croce con un preciso diagonale in area su cross dalla destra di Zisa. Al 25’ ancora Quintana di testa sfiorava il gol. Al 27’era invece Rizzo sempre di testa a mancare la rete. Al 36’ altra occasione per Quintana che di testa sfiorava la rete. Al 41’ l’Agira imbastiva la prima azione sulla trequarti avversaria con Faye Baye che però non si intendeva con Venniro.

Nella ripresa il S.Croce si portava sul 4-0 al 9’ con Fabio D’Agosta che superava l’incolpevole Saraniti. Al 20’ gloria meritata anche per Saro Russo che ribadiva in rete una triangolazione con Quintana. Sul 5-0 il S.Croce si rilassava e Faye Baye, il migliore in campo dei suoi, al 30’ e al 40’ perfezionava in rete altrettanti assist di Calderone e Venniro. Al 45’ altro rigore che Rizzo trasformava portando a quattro le reti in questo campionato e diventando capocannoniere del torneo. Alla fine festa per i tifosi locali che da tempo non vedevano tanti gol dei propri beniamini in una partita di campionato.