Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 887
SANTA CROCE CAMERINA - 03/04/2011
Sport - Calcio Eccellenza: per il S.Croce la salvezza diretta adesso è molto difficile

Ragusa batte S. Croce con un gol per tempo, il derby finisce 0 - 2

Il S.Croce non ha demeritato ma è apparso poco lucido e molto nervoso
Foto CorrierediRagusa.it

SANTA CROCE CAMERINA - RAGUSA 0 - 2
Marcatori: 33’ Milazzo, 4’st Aiello.

SANTA CROCE CAMERINA : Ferrante 6, Scifo 6,5, Mancarella 5 (42’st Recca sv), D’Iapico 6, Guarino 6, Basile 5,5, Rametta 5,5, D’Agosta 6,5, Di Vita 5,5 (6’st Mazzone 6), Romeo 6, Crisafulli 5,5 (1’st Virga 4,5). All Agnello.

RAGUSA : Iacono 6, Gona 7, De Maio 6, Chiaramonte 6,5, Vindigni 6, Sapienza 7, Milazzo 6,5, Pellegrino 6,5 (32’st Linguanti sv), La Vaccara 5,5 (33’st Elamroui sv), Arena 6,5 (40’st Vaccaro sv), Aiello 6,5. All Vaccaro.

Arbitro: Giusto di Messina 5.

Note. Record di pubblico locale per il «Kennedy» con quasi trecento spettatori. Espulso Virga per doppia ammonizione. Ammoniti Crisafulli, Romeo e Rametta (SC); De Maio (R). Recuperi 2’ e 4’. Angoli 4-2 per i locali.


Nella partita forse più importante della stagione per entrambe le squadre la risposta del S.Croce e del Ragusa è stata diametralmente opposta. La squadra di casa ha fallito l’approccio della gara, sbagliando a livello tattico e dimostrando nervosismo e idee confuse.

Il Ragusa invece ha tirato fuori una buona condizione fisica e tecnica dimostrando concretezza e capacità di sacrificio e trasformando in rete due delle tre sole azioni da gol che la formazione azzurra ha prodotto in tutti i novanta minuti. Una certa differenza l’hanno poi fatta le difese.

Impacciata e poco reattiva quella del S.Croce, compatta, solida ed efficace quella del Ragusa. Mister Vaccaro ci ha poi messo del suo, schierando una squadra corta con i centrocampisti abili sia nei raddoppi nei contrasti sia a ritornare in supporto alla difesa.

Il S.Croce invece ha avuto una certa inconcludenza tattica con Rametta poco efficace e con Crisafulli costretto a cambiare posizione ma senza trovare l’appiglio giusto per superare l’attento Gona sulla sinistra e l’altrettanto preciso De Maio sulla destra. Anche Di Vita è stato praticamente inattivo e con scarso senso della posizione.

Nel Ragusa se la difesa e i centrocampisti hanno dimostrato ottima intesa, le punte invece hanno faticato a rendersi pericolosi. La Vaccara ha molto deluso mentre Aiello dalla fine del primo tempo in poi e nell’occasione del gol ha giocato decisamente meglio. Per la prima mezz’ora di gioco c’era una sola squadra in campo, il S.Croce, che giostrava in avanti con buone trame sebbene la difesa ospite, come detto, riusciva sempre a tamponare le poche incursioni pericolose dei biancazzurri locali.

Al 20’ D’Agosta lanciava in area Rametta che veniva atterrato fallosamente ma l’arbitro non concedeva la massima punizione. Dal 32’ si svegliava il Ragusa dal suo torpore e produceva il suo primo acuto: La Vaccara liberava in area per Milazzo che tirava prontamente, con la palla che si stampava sulla traversa. Un minuto dopo, dagli sviluppi di un angolo, la difesa locale produceva una dormita generale e la palla arrivava a Milazzo che tutto solo batteva Ferrante.

Il S.Croce non riusciva a reagire e il Ragusa prendeva vigore. Al 44’ da un errato disimpegno dei locali Aiello veniva lanciato in area ma il suo tiro si spegneva a lato. Al 4’ della ripresa la terza azione della partita del Ragusa con Pellegrino che pennellava un preciso lancio dalla fascia destra in area per Aiello che fermava al volo e tirava a scavalcare Ferrante che non riusciva a evitare il gol.

Al 7’ gran tiro di Scifo parato da Iacono. Al 25’ Virga in area perdeva troppo tempo permettendo a un difensore di liberare. Al 32’ Rametta veniva preceduto all’ultimo momento ancora da un difensore. Al 43’ Elamroui entrava in area ma tirava alto. Da sottolineare ancora un arbitraggio a S.Croce insufficiente e a sfavore dei locali. Adesso per il S.Croce la salvezza diretta si complica mentre il Ragusa può ormai dirsi sicuro di disputare i play off.