Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 634
SANTA CROCE CAMERINA - 27/03/2011
Sport - Calcio Eccellenza: squadra travolgente e concreta

Santa Croce dilaga sull´Aquila Caltagirone: 5 gol a 0!

La vittoria dei biancazzurri, alla luce anche dei risultati delle altre squadre, del recupero di mercoledì ad Enna e degli scontri dei prossimi turni, proietta l’undici del presidente Agnello forse anche verso la salvezza diretta

S. CROCE CAMERINA - AQUILA CALTAGIRONE 5 – 0
Marcatori: 13’, 17’ e 12’st Incardona, 43’ Virga, 37’st Romeo (rig)

S. CROCE CAMERINA : Ferrante 6,5, Scifo 6 (38’st Recca sv), Mancarella 6,5, D’Iapico 6,5, Castro 7 (15’st Zisa 6), Guarino 7,5, Di Vita 7 (30’st Aprile sv), D’Agosta 6,5, Virga 6,5, Romeo 7, Incardona 8. All Agnello.

AQUILA CALTAGIRONE : Parlabene 5,5, Buscemi 5,5 (1’st Santangelo 6), Martini 6, Buttiglieri 6, Testa 6,5, Maddione 6,5, Famà 5,5, Di Benedetto 5,5, Pardo 5, Brancacci 5,5, Busanello 5,5 (1’st Greco 6). All Di Dio

Arbitro : Blanco di Acireale 5,5

Note: espulsi Incardona e Famà per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Virga e Romeo (SC); Brancacci, Di Benedetto e Testa (A). Angoli 3-0 per i locali. Recuperi 1’ e 2’.


Un travolgente e concreto S.Croce supera con un perentorio 5-0 l’Aquila Caltagirone che fuori dal suo terreno di gioco in terra battuta non riesce ancora una volta a darsi un aspetto di squadra convincente e determinata. La vittoria dei biancazzurri, alla luce anche dei risultati delle altre squadre, del recupero di mercoledì ad Enna e degli scontri dei prossimi turni, proietta l’undici del presidente Agnello forse anche verso la salvezza diretta. Il S.Croce iniziava l’incontro ponendo subito il sigillo alla partita e tagliando le gambe nel giro di un quarto d’ora all’undici biancorosso.

A mettere subito le cose in chiaro provvedeva infatti il micidiale uno-due del ritrovato Incardona che tra il 13’ e il 17’ del primo tempo confezionava due splendidi gol che davano la svolta alla partita. Al 13’ infatti da un lancio di Romeo da centrocampo, Di Vita sgusciava sulla fascia destra, crossava in area dove interveniva Incardona e segnava. Quattro minuti dopo da un calcio di punizione guadagnato da D’Agosta tre metri fuori dell’area, ancora Incardona trovava la via del gol, pennellando all’incrocio dei pali il tiro da fermo.

Gli ospiti al micidiale doppio vantaggio dei locali non riuscivano a reagire, badando più a contenere il gioco degli avversari che a saper imbastire convincenti trame offensive. L’Aquila solo al 36’ si presentavano davanti a Ferrante che parava senza difficoltà il pallone calciato da Pardo servitogli da una bella imbeccata di Buttiglieri. Era invece il S.Croce al 43’ che realizzava il 3-0 con Virga che, ricevuta la palla a centro da un perfetto lancio di D’Agosta, scartava tre difensori e insaccava.

Al 1’ della ripresa Brancacci veniva lanciato in porta ma Mancarella lo fermava all’ultimo istante. Un minuto dopo sprecava invece il S.Croce il possibile 4-0 con Di Vita che scagliava sulla traversa un pallone fatto filtrare da Virga dopo un sapiente cross dalla sinistra di Romeo. Al 12’ però il 4-0 lo realizzava ancora Incardona che, dopo una palla conquistata da Romeo, penetrava in area e di sinistro realizzava la sua tripletta personale. Nel finale, al 37’, Romeo trasformava un rigore per atterramento in area di Virga. Alla fine applausi del pubblico di casa ai loro beniamini.