Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 876
SANTA CROCE CAMERINA - 13/03/2011
Sport - Calcio Eccellenza: gara combattuta giocata sotto la pioggia

Contro il Giarre il S. Croce ritorna alla vittoria, 2- 1

E’ stata la migliore prestazione dei biancazzuri locali nel girone di ritorno

SANTA CROCE CAMERINA - GIARRE 2 - 1
Marcatori: 23’ Varrica, 30’ D’Iapico, 33’st Virga

S. CROCE CAMERINA : Ferrante 7,5, Mazzone 6, Mancarella 6,5, D’Iapico 7, Guarino 7, Basile 6, Rametta 6,5 (42’st Incardona sv), D’Agosta 6,5, Virga 6,5, Romeo 7, Di Vita 5 (1’st Scifo 5,5). All Agnello.
GIARRE : Bonaccorsi 6, Pantè 6, Balsamo 6, Gaggegi 6,5, Spataro 7, Patanè 6 (13’st Lo Coco 5,5), Messina 5,5, Patti 6, Gambino 6 (23’st Bonanno 5,5), Santonocito 6,5, Varrica 6 (23’st Aleo 5,5). All Mirto.

Arbitro: Vitale di Palermo 4,5.
Note. Ammoniti Romeo, Rametta, D’Agosta; Mazzone e Mancarella per i locali; Santonocito, Lo Coco e Bonanno per gli ospiti. Angoli 9-4 per i locali. Recupero 0’ e 5’.


Ritorna alla vittoria la formazione biancazzurra dopo più di tre mesi cogliendo tre punti importanti nella lotta per la salvezza. L’incontro è coinciso con una delle migliori prestazioni della squadra dall’inizio del girone di ritorno. In un terreno di gioco pesante e in condizioni climatiche avverse con pioggia e un vento un forte di scirocco, l’undici biancazzurro ha sfoderato determinazione, forza fisica e una migliore lucidità tattica degli avversari che, forse nelle condizioni di terreno pesante, al contrario non sono riusciti a imporre una situazione tattica favorevole.

C’è riuscito invece il S.Croce che ha dato stavolta un calcio al destino avverso grazie anche, come detto, ad una grossa dose di determinazione e di sapienza tattica encomiabile e che la proietta, in prospettiva, verso un finale di campionato che adesso può affrontare al meglio. Inizio equilibrato fra le due squadra con quella ospite che al 23’ però passava in vantaggio con Varrica che si faceva trovare nella posizione giusta, al centro dell’area, dopo un passaggio invitante di Balsamo susseguente ad un’ottima penetrazione in area dalla fascia sinistra del terzino ospite. Il S.Croce reagiva collezionando una serie di calci d’angolo su uno dei quali, al 30’, D’Iapico interveniva di testa e segnava. Appena un minuto più tardi il direttore di gara concedeva con molta magnanimità al Giarre un calcio di rigore per atterramento in area di Santonocito ad opera di D’Agosta che in effetti era intervenuto sulla palla e non sul giocatore.

L’esordiente ma esperto portiere Ferrante, che il S.Croce ha acquistato proprio in settimana dal Brindisi di C2, intercettava la sfera calciata da Varrica, impedendo il vantaggio ospite. Nel finale di tempo il S.Croce si buttava in avanti facendo registrare al suo attivo almeno un paio di occasioni da gol. Nella ripresa era ancora la formazione di casa a giostrare le manovre più concrete. Mister Mirto inseriva così Lo Coco che dava più vitalità al Giarre che riusciva a rendersi un po’ più pericoloso. I biancazzurri del presidente Agnello però riemergevano con un buon gioco sulle fasce. Al 33’, ancora da calcio d’angolo, Virga a pochi passi dalla porta insaccava per il definitivo 2-1.