Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 812
SANTA CROCE CAMERINA - 20/02/2011
Sport - Calcio Eccellenza: eccessiva batosta per i camarinensi in campo esterno

Biancadrano di goleada su un S. Croce tradito dalla difesa

L’attaccante Romeo aveva illuso andando in vantaggio su rigore, ma poi i padroni di casa hanno realizzato altri 4 reti che penalizzano eccessivamente gli ospiti

Esce malamente battuto il S. Croce dallo stadio di Adrano in seguito a un perentorio 4-1 subito dalla squadra di casa, sebbene il risultato è troppo punitivo per la formazione biancazzurra. Per quello che le due squadre hanno fatto vedere in campo la sconfitta per il S.Croce ci stava, la goleada per il Biancadrano è sembrata eccessiva. La formazione biancazzurra paga ancora una volta delle incredibili indecisioni della difesa, portiere compreso che, a fronte di una nomea tutto sommato onorabile acquisita in tutto il campionato, è incappata stavolta in una pessima prestazione che alla fine ha pesato nell’economia del risultato finale.

Eppure l’inizio per il S.Croce era stato molto promettente con la squadra che si riversava in avanti mettendo in difficoltà gli avversari, guadagnandosi al 10’ un calcio di rigore trasformato in rete da Romeo per un atterramento in area dello stesso centrocampista biancazzurro. Il Biancadrano metteva un po’ di tempo per reagire, ma riusciva a pareggiare al 28’ con Costa e a portarsi in vantaggio al 42’ con Bruno sugli esiti di un calcio d’angolo. Ad inizio ripresa il S. Croce crollava a seguito di due indecisioni della difesa che mettevano all’8’ Lasmè nelle condizioni di realizzare e all’11’ ancora Costa a ribadire in rete la sfera incredibilmente recuperata da una vera e propria «papera» del portiere Annese. Il forcing nella seconda metà della ripresa attuato dal S. Croce non sortiva alcun effetto e la formazione biancazzurra incassava la seconda sconfitta consecutiva rendendo ancora più difficile l’uscita dalla zona dei play out.